Cinque ricette con le fave

di Fabiana Commenta

Cinque piatti diversi a base di fave

 Ricche di proteine, sali, vitamine e fibre: sono le fave, legumi simbolo della primavera e tradizionalmente associate alle gite fuori porta del Primo Maggio.

In genere le fave vengono mangiate fresche accompagnate dal pecorino romano nel Lazio o dal salame in Liguria, ma le fave sono legumi molto versatili, ideali per preparare primi, secondi piatti, ma anche contorni.

Proponiamo oggi cinque ricette veloci da preparare con le fave.

 

Fave alla romana

INGREDIENTI  

 

  • 400 g. di fave romane fresche, sgranate
  • 50 gr di pancetta
  • 2 cucchiai olio extra vergine d’oliva
  • 1 dl vino bianco
  • 2 cipollotti
  • sale
  • pepe

 

PREPARAZIONE 

 

Lavate le fave sotto l’acqua corrente e asciugatele. Lavate i cipollotti, puliteli, togliete la base, tagliateli e tritateli, poi fateli rosolare all’interno di un tegame con l’olio e unite la pancetta tagliata a dadini. Aggiungete al soffritto le fave e lasciate insaporire per qualche minuto, poi versare il vino e lasciatelo evaporare a fiamma alta, continuando a mescolare.

Aggiungete l’acqua calda, insaporite con un pizzico di sale e pepe, lasciate cuocere a fuoco moderato con il coperchio per 15-20 minuti. 

 

PICNIC CON FAVE E PECORINO

 

Pesto di fave fresche

 

INGREDIENTI  

 

 

  • 150 gr di fave fresche
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 gr di pinoli
  • 20 gr di anacardi
  • 5 foglie di menta piperita
  • 5 foglie di basilico
  • limone
  • Olio extravergine d’oliva
  • sale
  • peperoncino
  • Acqua

 

PREPARAZIONE

Preparare il pesto di fave fresche è facilissimo: basta procurarsi un mortaio o un comodissimo frullatore e mescolare insieme tutti gli ingredienti. Se vi rendere conto che il pesto è ancora troppo consistente, potrete aggiungere dell’acqua per renderlo più cremoso.

Una volta preparato, lasciatelo intiepidire, poi utilizzatelo per condire la pasta insieme ai pomodorini facendola saltare in padella. Poi portate in tavola la pasta (perfetta quella corta) con il pesto di fave fresche.

Potrete servire il pesto anche insieme a crostini di pane croccanti cotti in forno. 

 

 

 

Crema di fave

INGREDIENTI

  • 1 kg di fave fresche
  • 4  cipollotti
  • olio extravergine di oliva
  • Sale
  • pepe bianco

 

PREPARAZIONE

Sgusciate le fave fresche e poi tenetene da parte due cucchiai scegliendo quelle più piccole.

Bollite le fave all’interno di una pentola con dell’acqua bollente salata a e insieme a tre cipollotti  tritati in modo grossolano. Quando le fave saranno pronte frullatele nel mixer insieme a tre  cucchiai d’olio extravergine d’oliva, il pepe appena macinato, ricordando di versare acqua in modo tale da formare una crema.versate la crema nelle ciotole e poi distribuitela nei piatti decorando con le fave messe da parte e con del parmigiano grattugiato.  

 

Bruschette con fave e pancetta

 

INGREDIENTI 

  • Fave
  • Pane
  • Olio
  • Cipolla tagliata sottile
  • Pancetta a dadini
  • Sale
  • pepe

PREPARAZIONE

 

Il binomio fra le fave e la pancetta è perfetto anche sulla bruschetta. Lasciate soffriggere all’interno di una padella l’olio con la cipolla tagliata sottilmente e la pancetta tagliata a dadini. Aggiungete le fave e poi conditele con sale e pepe, lasciandole cuocere con il coperchio per 15 minuti. 

Tostate le fette di pane e poi conditelo con le fave ripassate in padella.

 

 

Fave alla piemontese

 

INGREDIENTI 

Fave

Panna

Fontina

 

 

PREPARAZIONE

Sgranate le fave e lessatele nell’acqua bollente salata per circa 10 minuti.

Scolatele e versatele in una padella: aggiungete la panna e lasciate insaporire mescolando per circa una decina di minuti. Aggiungete anche la fontina (o un formaggio del genere) tagliata a fettine sottili, continuate a mescolare e quando il formaggio comincia a fondere togliete la pentola dal fuoco.

 

 

 

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>