Tortano di Pasqua

di Fabiana Commenta

La classica torta di Pasqua napoletana, il tortano, stretto parente del casatiello

Il tortano di Pasqua è una preparazione tipica e irrinunciabile della cucina napoletana: è una torta salata gustosa e ricca di sapore, molto simile al casatiello napoletano. 

 

La differenza fondamentale fra tortano e casatiello sta soprattutto nelle uova: nel tortano mancano le uova intere nell’impasto, ma entrambi sono preparazioni a base di pasta di pane e farcita con formaggi, salumi e uova sode.

La tradizione poi vuole che il tortano sia preparato (proprio come il casatiello) rispettando i tempi della Pasqua. 

 

La farina dovrebbe essere impastata il venerdì santo, poi benedetta con una figlia del ramoscello di ulivo delle Domenica della Palme.

Il tortano va fatto lievitare per ben 16 ore e poi preparato e cotto effettivamente il sabato. Infine la domenica di Pasqua sarà gustato per colazione. Vediamo le fasi della preparazione.

 

 

 

INGREDIENTI 

 

  • 500 gr di farina bianca
  • 400 gr di acqua
  • 200 gr di olio extravergine d’oliva
  • 70 gr di pecorino
  • 200 gr di ciccioli
  • 100 gr di salame
  • 100 gr di prosciutto
  • 100 gr di provolone
  • 1 panetto di lievito di birra
  • Sale
  • Pepe

 

CASATIELLO

 

 

PREPARAZIONE

 

Sciogliete il lievito di birra all’interno dell’acqua tiepida, poi cominciate a impastare la farina e aggiungete il sale, il formaggio grattugiato, l’olio extravergine d’oliva e la metà dei ciccioli, pezzetti di grasso di maiale, simbolo dell’abbondanza.

 

Amalgamate tutti gli ingredienti in modo tale che la pasta risulti molto morbida: continuate a lavorarla a lungo visto che la lunga lavorazione è proprio il segreto della buona riuscita del tortano. Quando l’impasto sarà diventato molto morbido, avvolgetelo all’interno di un canovaccio e mettetela da parte lasciandola lievitare  in un luogo riparato e tiepido.

La tradizione vuole che l’impasto debba lievitare per 16 ore: trascorso il tempo necessario, quando la pasta avrà raddoppiato il suo volume stendete l’impasto fino a creare un rettangolo.

Disponetevi sopra l’altra metà dei ciccioli, i pezzetti di salame, di prosciutto e il provolone tagliato a pezzetti.

Adesso avvolgete la pasta su sé stessa e poi spalmate l’olio su tutto l’impasto, poi ungete con l’olio uno stampo a corona e disponetevi all’interno il tortano.

Coprite l’impasto con un panno per una seconda lievitazione avvolgendolo in un canovaccio.

Quando la pasta avrà raggiunto il bordo dello stampo potrete cuocere il vostro tortano in forno caldo a 200 gradi. 

Considerate che il tortano sarà pronto quando sarà del tutto asciutto all’interno: dopo circa 30 minuti provate a infilare uno stecchino all’interno del tortano. Quando lo stecchino sarà asciutto allora il vostro tortano sarà pronto.

 

 

Sformate su un piatto il tortano e servitelo tiepido o freddo, ideale non solo per la colazione di Pasqua, ma anche per il tradizionale pic nic del Lunedì dell’Angelo.
Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>