Banana à milanesa non è un dolce

di giannni puglisi Commenta

Quando si parla di banane, almeno in Italia, si fa riferimento ai dessert a base di frutta o semplicemente alla frutta. In Brasile, dove le banane hanno un sapore molto caratteristico, questi frutti sono da considerare anche dei contorni usati accostati a pietanze a base di carne. 

La Banana à milanesa fa pensare alla cotoletta alla milanese che abbiamo dalle nostre parti. E ci sono anche delle similitudini: per esempio anche la banana va panata e fritta. Prima di passare alla descrizione, agli ingredienti e alla preparazione di questo piatto brasiliano, ecco a voi la foto. Se poi il vostro cruccio è quello di portare a tavola un dessert, potete provare con i pastel.

La banana alla milanese è un ottimo contorno per grande parte dei piatti brasiliani e per la “feijoada” in particolare. Il contrasto tra la crostina croccante e salata con la banana morbida e dolciastra all’interno rispecchia molto bene il piacere di mangiare dolce e salato insieme, molto diffuso in Brasile. 

Ingredienti

  • Banane
  • cucchiai da tavola di Farina, di grano tenero
  • Uova
  • pizzico di Sale
  • 50 grammi di Pangrattato

 

Preparazione

  1. Sbucciare le banane e, a piacere, tagliare a tronchetti. Impanare passando nella farina 00, nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e nel pane grattugiato.
  2. Friggere in abbondante olio di semi caldo poche unità alla volta, per non abbassare la temperatura dell’olio. La temperatura è giusta quando immergendovi uno stuzzicadenti si formano minuscole bollicine attorno ad esse.
  3. Far asciugare su carta assorbente e servire calda.

Se non ne avete ancora abbastanza di piatti brasiliani considerate che in occasione delle Olimpiadi abbiamo proposto ai lettori tre piatti succulenti