Walford Salad

di Fabiana Commenta

Come preparare la celebre insalata americana inventata a New York nel 1893

salad

La Walford Salad è una delle ricette americane più famose, simbolo della città di New York: è un’insalata fredda inventata a fine Ottocento, nel 1893 per l’esattezza, da Oskar Tschirky, maitre del lussuoso Waldorf Astoria Hotel di New York. 

Da quel momento in poi la Walford salad entrò immediatamente nel menù dell’hotel per il suo gusto così particolare che unisce ingredienti molto diversi fra loro. E in attimo divenne popolare in tutto il mondo. 

 

Facilissima da preparare, la Walford Salad è ottima per l’estate e necessita di ingredienti di una certa reperibilità: caratteristica di questa insalata americana sono certamente le mele croccanti e aspre in contrasto con il gusto dolce del sedano rapa. Naturalmente esistono molte varianti alla ricetta originale

 

PREPARAZIONE

 

 

 

  • 1 cespo di lattuga
  • 2 mele
  • 200 gr di sedano rapa
  • 100 gr di gherigli di noci
  • 100 gr di maionese
  • 50 gr di panna acida
  • 1 limone non trattato
  • Pepe

 

 

INSALATA FRESCA MELONE E GRANCHIO

CAESAR SALAD

PREPARAZIONE

 

Lavate le mele, sbucciatele e poi togliete il torsolo. Per la Walford Sald sono particolarmente indicate alcune varietà di mele come le Granny Smith, le mele Renette o le Golden Delicious, dal sapore aspro che si unisce bene agli altri ingredienti.

 

Affettate le mele a julienne e poi sistematele all’interno di un recipiente: versatevi sopra il succo spremuto di un limone per evitare che si anneriscano durante la preparazione dell’insalata.

 

Sbucciate il sedano rapa e tagliatelo a julienne, proprio come le mele. 

Tritate grossolanamente i gherigli di noce e uniteli al sedano rapa.

 

Prendete un altro recipiente e mettetevi all’interno le mele scolate dal limone, poi aggiungetevi anche il sedano rapa. Unite anche i gherigli di noci.

Unite la maionese e la panna acida e mescolate, aggiungendo un po’ di pepe.

Lavate la vostra lattuga e tagliatela a strisce, poi sistematela sul piatto: condite con la maionese e la panna acida, poi servite.

 

 

 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>