Barchette con tartare di tonno e salmone

di Fabiana Commenta

Un secondo piatto sofisticato d’ispirazione orientale

 

La barchette con tartare di tonno e salmone rappresentano un secondo piatto di suggestione orientale. 

Volendo possono essere servite anche come antipasto sofisticato dal sapore molto speziato: la preparazione si compone di due passaggi principali, la preparazione di piccole barchette di pasta brisé e la preparazione delle tartare di tonno e salmone.

Attenzione perché il pesce dovrà essere freschissimo visto che in pratica va servito crudo. 

 

  • INGREDIENTI 
  • 200 gr di farina
  • 100 gr di burro
  • Sale
  • 1 uovo intero
  • 30 ml di acqua fredda
  • 2 cucchiai di semi di papavero
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • Olio di semi
  • 100 gr di tonno freschissimo
  • 100 gr di salmone affumicato
  • 1 cucchiaino di sakè
  • 1 cucchiaio di aceto di riso
  • Erba cipollina fresca
  • Aneto fresco
  • 2 cucchiai di creme fraiche (tipo Philadelphia)
  • 1 cucchiaio di succo di lime

BARCHETTE CROCCANTI DI TONNO

PASTA BRISEÈ

 

PREPARAZIONE

Preparate la pasta brisé disponendo la farina a fontana sul piano di lavoro, poi aggiungete il sale. 

Tagliate il burro a tocchetti e poi mettetelo al centro della fontana e lavorate rapidamente l’impasto. Unite anche l’uovo e lavorate con le mani, poi aggiungete l’acqua fredda e continuate a impastare.

Considerate che l’impasto deve essere abbastanza sodo: formate una palla liscia e poi ricopritela con la pellicola e lasciatela riposare in frigorifero per circa 30-35 minuti.

Intanto prendete gli stampini in metallo e ungeteli con un po’ di olio, poi cospargeteli con i semi di papavero in modo tale da riempire anche i bordi.

Trascorso il tempo di riposo della pasta lavoratela per altri 2-3 minuti sul piano di lavoro, poi stendetela con un matterello in uno spessore piuttosto sottile.

Dividete la pasta a metà, poi aggiungete alla prima metà i semi di sesamo, all’altra metà i semi di papavero schiacciandoli con le mani per farli aderire bene alla pasta.

Adesso appoggiate l’impasto su ogni stampino e spingete per farlo aderire bene, poi tagliate il bordo in eccesso. Procedete con lo stesso lavoro per tutte le altre formine (circa una ventina), poi accendete il forno a 180 gradi. 

Mettetele su una teglia e lasciatele cuocere in forno già caldo per circa 10-12 minuti, poi sfornatele e lasciatele raffreddare e toglietele dagli stampini.

Adesso preparate le tartare di tonno e salmone, ovviamente separatamente. Tagliate a pezzi grossolani i pesci con un coltello bene affilato e metteteli ciascuno in un recipiente.

Bagnate il tonno con il sakè e l’aceto e bagnate il salmone con il succo di limone: lasciate marinare tutto per una decina di minuti.

Adesso preparate le barchette: riempitene la metà con un po’ di tartare di tonno e decoratele con un po’ di erba cipollina tagliata fine.

Farcite l’altra metà della barchette con la creme fraiche e la tartare di salmone, decorandole con dell’aneto fresco. 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>