Amarone Azienda Agricola Quintarelli

di Gabriele Commenta

E` praticamente centenaria la storia dell`Azienda Agricola Quintarelli, nome che è legato a doppio filo con un vino..

Amarone Azienda Agricola Quintarelli

E` praticamente centenaria la storia dell`Azienda Agricola Quintarelli, nome che è legato a doppio filo con un vino, l`Amarone e per la cui produzione è considerata l`azienda leader.

Nonostante l`importanza e il prestigio raggiunti dall`azienda in campo enologico e in campo commerciale, le quotazioni dei vini Quintarelli sono altissime, la produzione nello stabilimento di Negrar di Valpolicella avviene mettendo al primo posto sempre la qualità  e il rispetto delle tradizioni.

Filari a bassa resa per ettaro, appassimento lento e naturale delle uve, fermentazione molto lenta e riposo per non meno di 5 anni in grandi botti di rovere provenienti dalla Slavonia.



Sulla nascita dell`Amarone circola un curioso aneddoto, questo vino condivide l`uvaggio con un altro grande vino che nasce sulle colline della Valpolicella, il Recioto.

Si racconta che un produttore abbia preparato il blend tipico per la produzione del Recioto, uve Corvina, Molinara e Rondinella appassite dimenticandosi per un lungo periodo di questo vino nella botte, che nel frattempo aveva mutato gli zuccheri in alcool facendogli perdere la dolcezza tipica del Recioto, da qui il nome Amarone.

L`Amarone è caratterizzato dal suo colore rosso granato dovuto all`invecchiamento. Il bouquet è importante e intenso di frutti rossi e maturi, con un velato sentore di mandorle amare.

In bocca è vellutato e dal sapore deciso e inconfondibile, con le sue note speziate, di cuoio e goudron.

Gli abbinamenti gastronomici protendono per carni rosse, anche equine.

L`Amarone è formidabile anche con i formaggi semi stagionati e il Parmigiano Reggiano lo accompagna sapientemente.

Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>