Le polpette di cavolo filanti

di Alba D'Alberto Commenta

Le polpette di cavolo filanti sono una ricetta da portare in tavola quando ci sono dei bambini tra gli invitati e in particolar modo dei bambini che digeriscono a fatica le verdure. Se non ne vogliono sapere di mangiare cose verdi, allora optate per la soluzione polpette filanti. 

La ricetta, dalla presentazione, fino alla descrizione del semplice procedimento, è tutto a cura dell’EXPO che per via del tema indicato per la manifestazione, è riuscito ad accorpare tantissime proposte culinarie. Questa arriva dal background svizzero. 

Childrenshare è un progetto di inclusione di Expo 2015 in collaborazione con MUBA – Museo dei bambini di Milano. Insieme ai bambini giochiamo a creare ricette originali e divertenti per costruire insieme il ricettario globale di Expo 2015. Ecco le “polpette di cavolo filanti” dei bambini della Chef School di Lugano, una scuola di cucina tutta per loro dove hanno la possibilità di cucinare, pasticciare, sporcarsi e creare come meglio credono, mettendo a dura prova la loro fantasia e la loro manualità.

polpettecavolo

Ingredienti

  • Patate
  • Cavolfiore
  • Uova
  • 500 grammi di Pangrattato
  • 200 grammi di Fontina
  • 50 grammi di Parmigiano Reggiano
  • 30 grammi di Olio extravergine d’oliva (EVO)
  • pizzico di Prezzemolo
  • pizzico di Sale

 

Preparazione

  1. Lessate le patate e il cavolo dopo averli tagliati a pezzi.
  2. Scolateli e lasciateli raffreddare, schiacciateli con una forchetta e aggiungete il parmigiano grattuggiato e la fontina tagliata a pezzettini piccoli, il prezzemolo e salate. 
  3. Aggiungere le uova e amalgamare il tutto.
  4. Formare delle polpettine e passare nel pangratato.
  5. Infornare a 180° per circa 40 minuti, fino a quando non avranno un bel colore dorato.

Una soluzione semplice da sfruttare anche partendo da altre verdure. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>