Mafaldine con friggitelli e alici

di Alba D'Alberto Commenta

Un piatto decisamente estivo che prevede una preparazione molto esile, appena 40 minuti. Un piatto fresco dal sapore deciso che mette insieme l’asprezza del mare e la dolcezza dei sapori di montagna. Ecco come preparare questa squisitezza. 

Le mafaldine alla napoletana sono così conosciute che anche Barilla consiglia una ricetta sul suo sito spiegando per questi ingredienti: 

  • 400 g di mafaldine 
  • 3 cl di olio extravergine di oliva
  • 400 g di pomodori pelati
  • sale e pepe q.b.
  • 60 g di Pecorino grattugiato
  • uno spicchio d’aglio
  • 4 foglie di basilico

la seguente preparazione:

Su un fuoco di media intensità ponete una padella larga con l’olio e, fatevi imbiondire l’aglio. Unite il basilico e aggiungete i pomodori pelati. Fate cucinare per 15 minuti circa, regolando di sale e pepe.
Nel frattempo cucinate la pasta in abbondante acqua bollente e salata e, una volta trascorso il tempo di cottura indicato sulla confezione, scolatela, conditela con la salsa precedentemente preparata, il pecorino grattugiato e servite.

Per tutto il resto c’è la nostra proposta gastronomica più appetitosa e completa. 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr di mafaldine
  • 20 alici
  • 4 peperoni friggitelli
  • 3 etti di pomodorini
  • 1 spicchio d’aglio
  • qualche foglia di prezzemolo
  • 30 gr di pinoli
  • olio extravergine d’oliva, 
  • sale e pepe nero

Preparazione

Private le alici della testa, delle interiora e della lisca e poi sciacquatele sotto l’acqua corrente a lungo. Tagliate i pomodorini a spicchi e i friggitelli a rondelle. Fate soffriggere l’aglio nell’olio e poi versate i peperoni, poi anche i pomodorini e i pinoli. Continuate la cottura per 10 minuti a fuoco medio quindi aggiungete le alici. 

Aggiustate di sale e di pepe e spegnete la fiamma dopo qualche minuto. Intanto fate cuocere le mafaldine in abbondante acqua salata e scolate al dente. Saltate la pasta nel sugo e completate con una spruzzata di prezzemolo tritato. 

Slow Food che presenta la ricetta ricorda che i friggitelli o friarelli sono chiamati così perchè si prestano alla frittura e sono dolci, piccoli, verdi e dalla forma allungata. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>