Menu pasquale con piatti tipici

di Lucia Guglielmi Commenta

Se a Natale di norma i pranzi ed i cenoni si organizzano prevalentemente a casa, per la Pasqua il pranzo al ristorante è più frequente.

Anche al ristorante il menu pasquale sarà caratterizzato in prevalenza da un’offerta di piatti tipici che chiaramente varierà da Regione a Regione in base alla tradizione locale. A rilevarlo per la Pasqua 2012, e per la Pasquetta, è stata la Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, che come al solito ha scattato la fotografia riguardo a quelle che saranno le tendenze di questi giorni da parte dei consumatori e delle famiglie italiane.

In particolare, se a Natale di norma i pranzi ed i cenoni si organizzano prevalentemente a casa, per la Pasqua il pranzo al ristorante è più frequente. Ma in ogni caso, come messo in risalto proprio dalla FIPE, non c’è da attendersi miracoli a causa della congiuntura economica sfavorevole che ha eroso le quote di reddito che le famiglie destinano alle spese per il tempo libero.



TORTA DI CAROTE

Nel dettaglio, la Fipe per la Pasqua 2012 s’attende un flusso di circa 4 milioni di persone al ristorante a fronte di un volume d’affari generato attorno ai 172 milioni di euro circa. Si spenderanno in media 40 euro a persona a fronte di 2,5 milioni di persone attese al ristorante per la Pasquetta con un giro d’affari che in questo caso è atteso attorno ai 100 milioni di euro.

RICETTA BISCOTTI DA THE

Vuoi per la attese di pioggia per il giorno di Pasquetta, vuoi per il fatto che quest’anno la Pasqua cade bassa sul calendario, le aspettative non sono quelle per cui i ristoranti faranno affari d’oro. La Fipe al riguardo sottolinea non a caso come quest’anno la Pasqua cada in un periodo che è da un lato troppo presto per il mare, e dall’altro troppo tardi per la montagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>