Le zucchine alla “poverella” tipiche della tradizione tricolore

di Alba D'Alberto Commenta

Il piatto, di origine pugliese, è denominato in tale modo per delineare il suo carattere minimal ed essenziale. Direttamente dalle meravigliose campagne pugliesi, gli ingredienti “poveri” utilizzati sono: zucchine, aglio, olio, sale, basilico.

La ricetta originale prevede la cottura di questi ingredienti in padella, nel mio caso, ho preferito cuocerlo in forno. Questo è quanto dichiara lo chef che ha realizzato la ricetta appositamente per l’EXPO 2015. Un’altra proposta a base di zucchine, esattamente come la frittata che abbiamo indicato precedentemente. 

Ingredienti

  • 500 grammi di Zucchine
  • 2 Spicchio di aglio
  • presa di Basilico, tritato
  • presa di Prezzemolo, tritato
  • 0.5 bicchierino di Olio extravergine d’oliva (EVO)
  • presa di Sale
  • pizzico di Pepe nero

 

Preparazione

  1. Schiacciare gli spicchi di aglio e adagiarli sulla placca del forno foderata di carta. 
  2. Tagliare a rondelle non troppo sottili (1 cm circa) le zucchine lavate e in una ciotola mescolarle insieme al sale, pepe, basilico e prezzemolo. Versiamo un abbondante giro di olio e mescoliamo. 
  3. Versare gli ingredienti sulla placca e cuocere in forno caldo per circa 20 minuti a 200° C, mescolando di tanto in tanto. Servire caldo o freddo. 

GustoBlog suggerisce anche come fare queste zucchine con il Bimby ma aggiungendo l’uovo: 

Ingredienti: tuorli d’uovo; 1 kg di zucchine piccole e fresche; 50 grammi olio extravergine di oliva; 1 mazzolino di prezzemolo; 30 grammi aceto di vino; sale e pepe q.b.;
Per la preparazione: Lavare e tagliare le zucchine per il lungo. Nel boccale tritare il prezzemolo con lame in movimento velocità 5 per 15 secondi, unire l’olio inserire la farfalla e le zucchine, brasare: 15 minuti 100° velocità 1.

Preparare in una ciotola i 3 tuorli mescolare con l’aceto, il sale e il pepe. Togliere la farfalla, ed eliminare il liquido eccedente (lasciando le zucchine nel boccale), versare sulle zucchine il composto di uova e aceto: 5 minuti temperatura Varoma velocità 1. Le uova devono risultare leggermente coagulate. Versare il tutto su un piatto da portata e servire freddo.  Provate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>