Banana à milanesa non è un dolce

di Alba D'Alberto Commenta

Quando si parla di banane, almeno in Italia, si fa riferimento ai dessert a base di frutta o semplicemente alla frutta. In Brasile, dove le banane hanno un sapore molto caratteristico, questi frutti sono da considerare anche dei contorni usati accostati a pietanze a base di carne. 

La Banana à milanesa fa pensare alla cotoletta alla milanese che abbiamo dalle nostre parti. E ci sono anche delle similitudini: per esempio anche la banana va panata e fritta. Prima di passare alla descrizione, agli ingredienti e alla preparazione di questo piatto brasiliano, ecco a voi la foto. Se poi il vostro cruccio è quello di portare a tavola un dessert, potete provare con i pastel.

file_5501c839c5a54

La banana alla milanese è un ottimo contorno per grande parte dei piatti brasiliani e per la “feijoada” in particolare. Il contrasto tra la crostina croccante e salata con la banana morbida e dolciastra all’interno rispecchia molto bene il piacere di mangiare dolce e salato insieme, molto diffuso in Brasile. 

Ingredienti

  • Banane
  • cucchiai da tavola di Farina, di grano tenero
  • Uova
  • pizzico di Sale
  • 50 grammi di Pangrattato

 

Preparazione

  1. Sbucciare le banane e, a piacere, tagliare a tronchetti. Impanare passando nella farina 00, nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e nel pane grattugiato.
  2. Friggere in abbondante olio di semi caldo poche unità alla volta, per non abbassare la temperatura dell’olio. La temperatura è giusta quando immergendovi uno stuzzicadenti si formano minuscole bollicine attorno ad esse.
  3. Far asciugare su carta assorbente e servire calda.

Se non ne avete ancora abbastanza di piatti brasiliani considerate che in occasione delle Olimpiadi abbiamo proposto ai lettori tre piatti succulenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>