Nobilitare le acciughe con la pizza doppio pomodoro

di Alba D'Alberto Commenta

Si può chiamare pizza o si può chiamare acciuga, ad ogni modo è un pesce non sempre apprezzato o comunque non apprezzato nel modo corretto. Si può usare comunque per nobilitare alcune portate, ad esempio la pizza. Ecco una ricetta tratta dal libro di Irene Rizzoli e Stefania Giorgi.

“Spesso le acciughe sulla pizza vengono messe prima della cottura. Mia madre invece ci ha insegnato a metterle dopo, a cottura ultimata, per non alterare il loro gusto autentico e la carnosità dei filetti”. Ecco la ricetta facile riportata anche da Repubblica, valida per 4 persone, da preparare in 15 minuti. 

Ingredienti

  • impasto per la pizza
  • passata di pomodoro
  • 1 burrata
  • pomodori freschi
  • filetti di alici Delicius
  • 15 foglie di basilico
  • peperoncino in polvere
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Preparazione

Stendete l’impasto in una teglia rotonda per pizza che avrete unto con una cucchiaiata d’olio. Condite semplicemente con un velo di passata di pomodoro, un pizzico di sale e un filo d’olio. Mettete in forno preriscaldato a 200 °C per circa 40 minuti. Nel frattempo preparate il condimento al basilico e peperoncino. Tritate finemente le foglie del basilico, aggiungete un pizzico di peperoncino e versate a filo l’olio, fino a raggiungere una consistenza fluida. Verso fine cottura aggiungete il condimento, i filetti di acciuga, la burrata tagliata in piccoli bocconcini e i pomodori tagliati a spicchi piccoli. Portate a cottura e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>