Ci spostiamo in Sicilia – come si prepara il pesto alla trapanese

di giannni puglisi Commenta

Quando pensiamo alla gastronomia siciliana le prime cose che ci vengono in mente sono i cannoli e il pesto alla trapanese ma abbiamo scoperto per voi anche una ricetta dal nome molto suggestivo: la pasta ai cinque buchi legata alla tradizione del Carnevale. 

Qui vi parliamo del pesto alla trapanese. 

Ingredienti per quattro persone:

  • 6 pomodori maturi,
  • 50 g di mandorle sgusciate,
  • 15-20 foglie di basilico fresco,
  • 1 o 2 spicchi d’aglio,
  • olio extravergine d’oliva, sale e pepe q.b.

Preparazione

Si pesta nel mortaio l’aglio insieme al sale e al basilico: ruotare il pestello, schiacciando e non martellando gli ingredienti lungo le pareti. Unire man mano dell’olio finché la salsa diventerà cremosa. Pestate a parte le mandorle spellate e crude, fino a farne diventare poltiglia, e quindi amalgamatele al pesto. Il tutto, infine, va mescolato alla polpa pestata nel mortaio (o tritata fine) dei pomodori (senza buccia), unendo infine altri due/tre cucchiai d’olio. (Evitare di frullare il tutto!). Far riposare la salsa durante la cottura della pasta. Scolate la pasta al dente senza aggiungere acqua fredda, e miscelare il tutto nella zuppiera, aggiungendo un paio di cucchiai di pecorino grattugiato e uno di grana. E d’estate, insieme al basilico, aggiungere anche un paio di foglie di menta fresca nel pesto.