Tortelli di patate

di Alba D'Alberto Commenta

Un primo piatto della tradizione toscana, di quelli ‘particolari’ e straconsigliati? I tortelli di patate. Questa pasta fatta in casa richiede una preparazione attenta e delicata, ma ne vale davvero la pena data la sua bontà. Per solleticare al meglio il palato di chi si appresta a preparare la ricetta, oltre all’elenco degli ingredienti, sveliamo subito il tipo di vino da abbinarvi: Grignolino o, restando in Toscana, Chianti Classico (anno 1999).

Ingredienti

Ecco tutto ciò che occorre per preparare un piatto di tortelli di patate.

– Farina 1 Kg;

– Patate 1 kg;

– 6 Uova fresche 6;

– Un pomodoro pelato;

– Parmigiano;

– Burro;

– Noce Moscata;

– Sale e pepe;

– Aglio 4 spicchi;

– Prezzemolo un mazzetto;

– Olio extravergine d’oliva;

Preparazione

Il primo passo da compiere riguarda le patate. Vanno lessate. Nel contempo, occorre preparare un soffritto con 10 cucchiai d’olio extravergine e quattro spicchi d’aglio, aggiungendo prezzemolo in abbondanza. A ciò si aggiunga un pomodoro pelato, prima di cuocere.

Fatto ciò, occorre schiacciare le patate e unire il soffritto preparato all’interno di un grande recipiente, con sale,  pepe, noce moscata,4 cucchiai di parmigiano e del burro fuso. Il preparato andrà ben amalgamato.

Preparazione pasta sfoglia

Setacciare la farina su un piano e inserire al centro sei uova, del sale, prima di procedere con l’impasto aiutandosi con acqua a piccole dosi calibrate all’ottenimento di un impasto il più possibile elastico, morbido. Il passo successivo? Prendere un mattarello per stendere l’impasto ottenuto. La sfoglia andrà divisa in sei dischetti, ed ottenerli è molto semplice. Basta un bicchiere con 6 cm di diametro.

Munendosi poi di un cucchiaino si potrà prendere una piccola quantità d’impasto e metterla nel dischetto, piegarlo adesso a mezzaluna e premere sui bordi. Ecco pronto l’occorrente per cuocere i tortelli. Dove? Naturalmente in acqua bollente. Bastano non più di tre minuti. Successivamente i tortelli andranno scolati e serviti in tavola con abbondante sugo di carne o con un sugo ai funghi porcini preparato ad hoc. Non dimenticare un bicchiere di buon vino, rifacendosi al consiglio di cui sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>