Tiramisù con gli amaretti e pavesini

di Fabiana Commenta

Variante del classico tiramisù trevigiano

Solo pochi giorni fa di parlava del vero tiramisù trevigiano e della richiesta del riconoscimento di STG (Specialità territoriale garantita) per tutelarne la ricetta originale con gli ingredienti irrinunciabili, vale a dire tuorli d’uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè e cacao. 

Esistono però moltissime varianti del tiramisù esattamente come quella che proponiamo oggi e che prevede l’utilizzo di amaretti e di pavesini al posto dei consueti savoiardi.

 

INGREDIENTI

  • 300 gr di mascarpone
  • 3 uova
  • 180 gr di pavesini
  • 100 gr di amaretti
  • 4 tazzine di caffè
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 50 gr di cacao amaro

 

TIRAMISU’ TREVIGIANO VERSO IL RICONOSCIMENTO DI STG

SFORMATINI DI TIRAMISU’

PREPARAZIONE

 

Lavorate il mascarpone con una spatola all’interno di un recipiente in modo tale da ammorbidirlo.

Aprite le uova e separate gli albumi dai tuorli: montate gli albumi e neve ferma, poi montate anche i tuorli delle uova insieme allo zucchero in modo tale da renderli spumosi.

 

Aggiungete i tuorli al mascarpone e poi amalgamate, poi aggiungete anche gli albumi montati a neve amalgamandoli dal basso verso l’alto per evitare che si smontino.

 

Preparate il caffè caldo e mettetelo all’interno di un recipiente profondo: immergete la metà dei pavesini e degli amaretti all’interno del caffè. Ricordate di immergerli per pochi secondi, massimo 4 anche perché pur se vi sembreranno ancora croccanti, si ammorbidiranno a contatto con la crema.

Sistemate via via gli amaretti e i pavesini bagnati nel caffè distribuendoli su tutta la superficie della pirofila poi spolverizzatevi sopra la metà del cacao amaro preparato e versatevi sopra la metà della crema preparata. 

Effettuate lo stesso procedimento seguendo gli stessi passi: distribuite l’altra metà degli amaretti e dei pavesini inzuppati nel caffè sopra la crema, spolverizzate altro cacao e distribuire un secondo strato di crema livellandola con un coltello.

 

Coprite con la pellicola e lasciare riposare il vostro tiramisù in frigorifero per circa un paio di ore. 

Al momento di servire decorate il tiramisù con un po’ di cacao amaro e poi servitelo nei piatti magari accompagnato da un po’ di panna montata.

 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>