Speck, speck delle mie brame, perché vai così bene con le patate?

di Alba D'Alberto Commenta

Guardate un attimo fuori dalla finestra: è marzo ma mi dispiace dirvelo, è ancora inverno! In quasi tutta Italia e allora perché non concedersi qualche altro pranzetto in compagnia della zuppa? Quella di oggi è a base di speck e patate: proteine e carboidrati, ideale per tutta la famiglia. 

Si tratta di una zuppa semplice da realizzare, però considerate che tra preparazione e cottura, ci vorrà più di un’ora per portarla in tavola. C’è chi riesce a pensare questa delizia anche come aperitivo, per cui andando a nord, non vi stupite nel vederla servita in piccoli bicchieri di ceramica con tanto di crostini. No, ma noi siamo più grezzi e infatti ecco la ricetta che vi proponiamo, con un chilo di patate, poi chiamalo se vuoi… aperitivo! 

Ingredienti

  • 1 Kg di patate
  • 150 g di speck in una sola fetta
  • 1 piccola costa di sedano
  • 1 piccola carota
  • 2 cucchiai di polpa di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 scalogno
  • sale e pepe q.b.
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 rametto di timo
  • olio extravergine di oliva
  • 1, 5 lt di acqua o brodo vegetale
  • parmigiano grana grattugiato q.b.

Preparazione

Sbucciate le patate e tagliatele a dadini, quindi fate lo stesso con lo speck. Pulite ance la carota e il sedano. E fate tutto ancora una volta a dadini. In una padella mettete un filo d’olio e fate imbiondire scalogno e aglio, quindi unite patate, speck, carota e sedano. 

Quando avete saltato tutto, aggiungete il brodo e il pomodoro, poi il rosmarino e il timo e fate cuocere una quarantina di minuti a fuoco lento mescolando di tanto in tanto. Quando pensate che sia pronta, toglietela dal fuoco e con un pimer ad immersione, realizzate, almeno per una parte della zuppa, una crema soffice. 

Servite con una spolverata di parmigiano, pepe, olio a crudo e rosmarino. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>