Pane frattau

di Fabiana Commenta

Una tipica pietanza della cucina sarda

Il pane frattau è un preparazione tipica della cucina sarda. È un piatto di antica tradizione composto da ingredienti molto semplici, come le uova, i pomodori, il pecorino che vanno a condire il tipico pane sardo, il pane carasau. 

Detto anche carta da musica, il pane carasau è estremamente croccante e appetitoso e rappresenta l’ingrediente principale di questo piatto che conosce numerose varianti in base alla zona. 

Si dice che l’origine del pane frattau sia da ricercarsi intorno alla Seconda Guerra Mondiale: sarebbe una pietanza nata utilizzando i pochi ingredienti che i contadini avevano a disposizione.

 

Si dice anche che sia nato come piatto da presentare al re Umberto I, preparato in tutta fretta da due donne che si erano arrangiate con quello che avevano in cucina.

 

 

 

INGREDIENTI

 

  • 4 fogli di pane carasau
  • 500 gr di pomodori
  • 1 cipolla bianca
  • 4 uova
  • Basilico
  • 5 cucchiai di pecorino sardo grattugiato
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

 

PANE CAFONE

 

PREPARAZIONE

 

Lavate i pomodori ciliegini e tagliateli a metà. Pulite la cipolla e tritatela, poi fatela rosolare in padella insieme a un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva. 

 

Quando sarà imbiondita, unite anche i pomodori tagliati a dadini, aggiungete qualche foglia di basilico e lasciate cuocere per circa cinque minuti continuando a mescolare.

Fate bollire dell’acqua all’interno di una pentola e poi preparate le uova in camicia: aprite l’uovo su un piattino, fatelo scivolare nell’acqua e utilizzando il mestolo forato raccogliete l’albume sopra il tuorlo.

Lasciatelo cuocere per 3-4 minuti, poi sgocciolatelo e mettetelo da parte al caldo: procedete allo stesso modo preparando le altre uova.

Adesso componete il pane frattau: mettete i fogli di pane carasau all’interno dell’acqua bollente solo per qualche istante, poi sgocciolateli e tagliateli a spicchi.

 

Farcite le fette di pane carasau: conditele con il sugo preparato, aggiungete del pecorino e poi aggiungete l’uovo in camicia, un po’ di pepe e servite.

 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>