Manzo alla piemontese

di Alba D'Alberto Commenta

manzoSono numerosi i piatti della cucina tradizionale piemontese, una delle regioni italiane che più dà lustro al comparto eno-gastronomico del nostro Paese, degni di nota. Tra questi campeggia senza ombra di dubbio il manzo preparato secondo la ricetta che si tramanda in Piemonte di generazione in generazione. Ricetta, questa, che necessita di pochi ingredienti. Il consiglio è quello di selezionarli con la massima cura facendo attenzione alla loro qualità, per servire in tavola un piatto degno di questo nome (e, naturalmente, della tradizione).

Ingredienti

Le quantità sono calcolate in questo caso per sei persone. Ecco cosa occorre per il manzo alla piemontese.

900 grammi spalla di manzo tagliata a dadi
900 grammi cipolle
75 centilitri di vino rosso piemontese
farina
brodo
sale
pepe

Preparazione

Una volta sistemati per l’uso tutti gli ingredienti, non manca nulla per mettersi a preparare il manzo alla piemontese. Per prima cosa occorre utilizzare una casseruola, scaldarla, e mettere al suo interno i dadi di carne. I dadi di carne andranno fatti rosolare a fuoco medio. Nel momento in cui il loro colore sarà dorato, i dadi di carne potranno essere tolti dalla casseruola per essere messi in caldo. Sempre all’interno della stessa casseruola, tranquillamente riutilizzabile, dopo aver tolto i dadi andranno messe le cipolle affettate in maniera fine. Cuocere al coperto a fuoco basso e fare in modo che le cipolle diventino assolutamente trasparenti. Questo è il momento in cui si potrà aggiungere finalmente la carne, per poi mescolare e condire con del sale, del pepe e una noce moscata grattugiata il tutto. Dopo aver fatto passare qualche minuto sarà la volta di aggiungere il vino. Il vino andrà versato poco alla volta, aggiungendo anche un pò di brodo caldo. A cottura ultimata la carne dovrà essere principalmente molto tenera. La cottura dura circa un’ora e trenta. In tavola, il manzo alla piemontese potrà essere servito poi con un contorno di patate lesse e con del buon vino rosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>