Ricetta della pasta con il pesto alla trapanese

di Alba D'Alberto Commenta

pesto trapanese

Una delle varianti più famose del pesto alla genovese, che prevede l’utilizzo di olio, pinoli e basilico, è il pesto alla trapanese, ricetta nata nel porto della città sicula grazie proprio al passaggio delle navi che salpavano dal porto di Genova.

Qui, alla ricetta originale sono stati aggiunti mandorle e pomodorini e il risultato è un condimento per primi piatti molto profumato e gustoso. Di seguito la ricetta della pasta con il pesto alla trapanese.

Ingredienti per la pasta con il pesto alla trapanese

  • 400 grammi di pasta lunga (spaghetti o bavette)
  • 50 grammi di mandorle
  • 50 grammi di foglie di basilico
  • 250 grammi di pomodori maturi
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e pepe
  • parmigiano grattugiato q.b.

Preparazione

La preparazione del pesto alla trapanese è molto simile a quella del pesto alla genovese, anche se vi sono un po’ di passaggi in più. Infatti, per prima cosa si dovranno sbollentare le mandorle in modo da poterle pelare facilmente (lasciatele asciugare su un panno asciutto sopo averle fatte bollire per pochi minuti, la buccia si staccherà praticamente da sola).

Sbollentate anche i pomodori per non più di tre minuti e, una volta freddi, spellateli e metteteli nel mixer insieme alle mandorle, alle foglie di basilico ben lavate ed asciugate, lo spicchio di aglio e dell’olio extravergine di oliva.

Frullate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea, aggiungete il parmigiano grattugiato (per un sapore più deciso utilizzate il pecorino) ed eventualmente aggiustate di sale.

Cuocete la pasta al dente, conditela in un piatto con il pesto alla trapanese e servite calda.

Foto | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>