Brodo di giuggiole

di Vito Verna Commenta

Come preparare il famoso brodo di giuggiole che, a dispetto di quanto si creda, è un ottimo liquore.

Abbiamo già scoperto, in un nostro precedente articolo, le molte proprietà delle giuggiole. Questo frutto, conosciuto in Italia sin dai tempi dei romani, possiede alcune caratteristiche che lo rendono adatto a curare, o mitigare, moltissimi comuni disturbi quali l’ipertensione, la congestione delle malattie influenzali e l’insonnia.

Sarebbe bene, dunque, vedere come si possono gustare le giuggiole per trarne tutti i loro sensazionali benefici e, una delle ricette classiche, è proprio quella del brodo di giuggiole, un raffinato, nonché molto dolce, liquore.


INGREDIENTI

– 1 chilo di giuggiole

– 1 chilo di zucchero

– 2 grappoli di uva Zibibbo

– 2 bicchieri di vino bianco

– 2 mele cotogne

– buccia grattugiata di un limone

– acqua quanto basta

– Si comincerà lavando accuratamente le giuggiole

– A questo punto si verseranno, così come sono, in un tegame pieno d’acqua e si porteranno a bollore

– Si aggiungeranno, dunque, lo zucchero e l’uva e si proseguirà la cottura, a fuoco molto dolce, per circa 1 ora rimestando di tanto in tanto

– Si provvederà, dunque, ad integrare con le mele, accuratamente sbucciate, e con il vino

– Continuare la cottura sino a che il vino non sarà completamente evaporato e, a questo punto, prima che il composto gelifichi, aggiungere la buccia di limone

– Terminare filtrando il composto e versandolo, ancora bollente, in alcuni vasetti, o bottiglie, che immediatamente chiuderemo e capovolgeremo e lasceremo raffreddare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>