Pigato – Cascina Feipu dei Massaretti

La Liguria è una sottile striscia di terra che si affaccia sul mare, “poca terra e tanto mare” , che malgrado il suo territorio impervio si presenta ricca di vitigni autoctoni di grande pregio.

Oggi vi presentiamo il vitigno a bacca bianca “Pigato”, caratteristico della Riviera Ligure di Ponente, da cui si ottiene il vino omonimo. Il nome Pigato deriva probabilmente da “pigau” o “pigou” che nel dialetto di Albenga sta ad indicare le macchie di ruggine distribuite sulla superficie dell`acino, le pighe.

Produttore di eccellenza del vino Pigato è la Cascina Feipu dei Massaretti che si trova all`interno della Riviera Ligure di Ponente Pigato DOC.

Lugana Gran Guardia – Montresor

La storia della famiglia Montresor ha origini antiche e nobili che risalgono alla seconda metà  del seicento,in Francia quando il loro capostipite, il conte Claude de Montresor, era consigliere del duca D`Orleans. In quell`epoca una parte della famiglia Montresor si trasferì dalla Francia in Veneto dove acquistarono terreni vitati con l`intento di produrre vino.

Dall`ora ad oggi si sono succedute diverse generazioni di produttori che hanno portato l`azienda Montresor ad essere una delle più famose del mondo. Attualmente l`azienda è gestita da Paolo e Giorgio Montresor che con un centinaio di ettari di vigneto producono vini bianchi, rossi e spumanti. Oggi vi proponiamo un vino bianco importante, il Lugana Gran Guardia Montresor.

Prosecco Carpene` Malvolti Extra Dry

Quale delle vostre più importanti occasioni non è cominciata con un gradevole aperitivo a base di Prosecco? Molti si chiedono cosa vuol dire “Prosecco”.

Non è altro che il nome della varietà  da cui viene prodotto questo particolare vino, famoso per la sua piacevolezza, ricercato come aperitivo ma camaleontico nel suo genere perché molto spesso utilizzato anche come vino da pasto o fine pasto.

Il vitigno è a bacca bianca e viene prodotto nella zona del Trevigiano, in un territorio compreso tra Conegliano, Valdobbiadene e Vittorio Veneto.

Gewurztraminer-Tolloy

Nasce dell`esperienza di due grandi cantine italiane, Mezzacorona e Cantina Salorno, la linea di vini di pregio denominata Tolloy. Il nome le deriva dal celebre oste del Settecento Johann Tolloy, che gestiva una delle più note locande di Salorno, una piccola cittadina atesina al confine tra Trento e Bolzano.

Zona di transito per i viaggiatori che attraversavano la via del Brennero e che ritempravano le membra con una sosta all`osteria Tolloy.

Ca` Bolani – Muller thurgau Frizzante

La proposta di oggi è un vino fresco e vivace ideale per aperitivi sfiziosi frequenti in questo periodo estivo e se incontra il vostro gusto lo si può godere a tutto pasto.

Si tratta di un Muller Thurgau Frizzante Cà  Bolani, proveniente dalla tenuta Zonin, IGT delle Venezie prodotto in Friuli, regione la cui vocazione è produrre grandi vini bianchi. Questo vitigno nasce dall`incrocio di uve Riesling e Sylvaner e si è adattato egregiamente nei territori veneti in cui viene prodotto.

Colomba Platino: Duca di Salaparuta

Il Colomba Platino della cantina siciliana Duca di Salaparuta, è un vino bianco molto elegante, fresco e dal carattere deciso.

Viene realizzato con uve locali di Inzolia e Grecanico, nella percentuale del 80 e del 20%. Le uve vengono vendemmiate manualmente nella prima decade di settembre, poste poi a macerare per circa 12 ore alla temperatura di 5°; successivamente vengono pressate in maniera soffice.

Verdicchio dei Castelli di Jesi

Il Verdicchio è un vitigno di antichissime origini e la sua coltivazione è possibile solo in condizioni climatiche e di terreno ben definite, inoltre necessita di una costante ventilazione per scongiurare il formarsi di muffe e consentire un perfetto sviluppo del frutto.

Tutte queste condizioni si ritrovano nel territorio dei Castelli di Jesi nelle Marche.

L`Azienda vinicola Bucci si occupa da molte generazioni di agricoltura e i loro 21 ettari di vigneto Verdicchio dei Castelli di Jesi in zona DOC Classica hanno prodotto questa eccezionale annata 2005 premiata con il riconoscimento Tre Bicchieri 2008.