Seupa à la Vapelenentse una ricetta assolutamente valdostana

di giannni puglisi Commenta

Soltanto a tentare di pronunciare il nome di questo piatto – Seupa à la Vapelenentse – ci si può immaginare a fare trekking tra i monti. La ricetta che arriva dalla tradizione valdostana è da tenere da parte per le giornate più fresche. 

Una zuppa a base di formaggi e pane casareccio con la verza e la cannella a dare un tocco dolce al tutto. Cosa volere di più quando torna il fresco?

Ingredienti (per 4 persone)

  • 1 litro e mezzo di brodo di carne
  • 1 verza
  • 4 etti di fontina
  • mezzo kg di pane bianco  (casereccio) tagliato a fette
  • cannella in polvere
  • 150 grammi di burro.

Preparazione

In una pirofila, disponete a strati il pane e la fontina, terminando con lo strato di fontina.
Fate bollire la verza nel brodo di carne. Aggiungete il brodo sul pane e attendete che il tutto si ammorbidisca, aggiungendo poi il burro fuso (molto caldo) sull’ultimo strato. Spolverate con cannella; passate in forno già caldo (200-220°) e lasciate  cuocere per circa 40 minuti, fino a quando la fontina non diverrà dorata, iniziando a formare una crosta. Servitela calda.

Vino consigliato

Arnad Montjovet, servito a 18 C°.