La mostarda di peperoni diventa il supergusto in barattolo

di Alba D'Alberto Commenta

Ci sono tanti modi per fare la mostarda, uno di questi è senz’altro andando oltre la tradizione, predisponendo un piatto che sia dolce o piccante in base al gusto delle persone, in grado di legare con i formaggi, ottimo sulle carni lesse, ma buono anche sul pane. 

La ricetta non tradizionale della mostarda di peperoni l’abbiamo trovata sul sito di Repubblica per cui è da qui che prendiamo indicazioni su ingredienti e procedimento di cottura. 

Ingredienti

  • 750 g di peperoni rossi
  • 150 g di peperoncino piccante fresco (dipende da quanto la si vuole piccante e dalla piccantezza dei peperoncini, se ne diminuite il peso integrate con il peperone rosso)
  • 800 g di zucchero
  • 8-10 g di pectina
  • 40 cl di aceto di mele

Procedimento

Lavate con cura i peperoni e i peperoncini sotto l’acqua corrente, asciugateli con un panno pulito, eliminate i semi e il picciolo e tagliate grossolanamente. Raccoglieteli tutti nel mixer o nel frullatore e triturateli omogeneamente (tenete conto che può essere utile procedere poco per volta per facilitarsi il compito).

Otterrete un composto coloratissimo, versatelo in una pentola e unite lo zucchero, fatelo assorbire quindi aggiungete l’aceto e la pectina. Mettete sul fuoco mescolando con attenzione, fino al pieno bollore.

Fate cuocere ancora cinque minuti quindi invasate la confettura caldissima in barattoli pulitissimi e sterilizzati, avendo l’accortezza di non riempirli completamente ma lasciando un centimetro dal bordo, chiudete subito con tappi puliti e nuovi, rovesciate i barattoli a testa in giù e lasciateli così per 24 ore. Poi etichettate e conservate la vostra “mostarda” di peperoni in dispensa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>