Minestra patate, melanzane e peperoni

di Alba D'Alberto Commenta

Patate, meleanzane e peperoni sono a dir poco prodotti tipici della cucina calabrese. Impossibile non averli gustati durante un viaggio al Sud e, nello specifico, durante un viaggio in terra calabra. Le combinazioni gastronomiche tra i tre prodotti sono così tante che è anche difficile ricordarle tutte. C’è da dire che una di quelle più riuscite è la minestra con patate, melanzane e peperoni. Un autentico ‘must’ della cucina. Questa ricetta, ottima soprattutto nel periodo che va da settembre a marzo, è un piatto veloce. Per tale ragione può essere cucinata con pochissimi ingredienti e molto celermente, per far fronte ai tempi tecnici che in alcuni giorni scarseggiano. Uno dei consigli per cucinare un’ottima minestra con patate, melanzane e peperoni è quello di partire dagli ingredienti. E’ necessario ribadire che devono essere ingredienti di qualità, magari provenienti proprio dalla terra calabra. I peperoni devono essere tre, sia gialli che rossi. Le patate quattro, le melanzane tre. Bastano dunque pochissimi danari per mangiare un’ottima minestra e godere dei sapori calabri. Ecco come procedere.

Ingredienti

  • quattro patate
  • tre melanzane
  • tre peperoni gialli e rossi
  • aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • origano
  • sale

Preparazione

La preparazione della minestra con patate, melanzane e peperoni è molto semlice. Si inizia facendo soffriggere l’olio con l’aglio (da eliminare appena appare ben dorato). Poi occorre aggiungere le patate, i peperoni a pezzetti, le melanzane e un pò d’acqua. Successivamente bisognerà salare, mescolare e fare cuocere a fiamma lenta. Una volta completata la cottura, bisognerà cospargere la minestra con un pò di origano. La minestra di patate, melanzane e peperoni è pronta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>