La vera ricetta dei pizzoccheri, parla l’Accademia (foto)

di Alba D'Alberto Commenta

Dopo la puntata del 13 febbraio della Prova del Cuoco il popolo del web è insorto contro Antonella Clerici e contro lo chef milanese Andrea Ribaldone che ha dato informazioni false riguardo una ricetta della tradizione valtellinese, quella dei pizzoccheri. Adesso vediamo come li prepara l’Accademia. 

La Prova del Cuoco è finita nel mirino dei valtellinesi e del presidente dell’Accademia del pizzocchero di Tiglio che hanno sottolineato come la ricetta proposta dalla trasmissione condotta dalla Clerici, non sia affatto rispettosa della tradizione culinaria valtellinese

Ecco la ricetta tradizionale dell’Accademia:

Ingredienti (dosi per 4 persone)

400 g di farina di grano saraceno
100 g di farina bianca
200 g di burro
250 g di formaggio Valtellina Casera dop (den.ne di origine protetta)
150 g di formaggio in grana da grattugia
200 g di verze
250 g di patate
uno spicchio di aglio, pepe

Preparazione

Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti.
Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri.

Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini).

Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzocheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera dop a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio.

Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri.
Senza mescolare servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>