Come si pulisce la zucca

di Alba D'Alberto Commenta

Sta arrivando a grandi passi l’autunno e si comincia a parlare di uno dei suoi tipici e più attesi prodotti dell’orto. La zucca! Sì, proprio la grande e bella zucca arancione della mezza stagione, che fa subito tornare alla mente reminiscenze fiabesche. La zucca è uno degli ingredienti principali di molti piatti autunnali e per questo in questo post scoprire come è possibile pulire questo ortaggio che all’apparenza può sembrare un po’ ingombrante. 

Come pulire la zucca

Anche pulire una grande zucca si rivela poi un’operazione abbastanza semplice se si sa dove mettere le mani e se si usano gli strumenti giusti. 

Per pulire al meglio una zucca, ortaggio che senza dubbio produce un certo abbondante scarto, dovete avere a disposizione:

  • coltelli di diversa lunghezza
  • un tagliere
  • un cucchiaio.

Procedente quindi lavando bene la zucca per eliminare le tracce di terra eventualmente presenti sulla superficie, poi appoggiatela sul tagliere e tagliatela a metà con un coltello abbastanza grande. Infine con un cucchiaio o uno scavino rimuovete i semi e i filamenti presenti all’interno della zucca. Ricordate però che i semi di zucca possono essere tostati, – in forno a 200 gradi –  quindi non buttateli via. 

Ora tagliate la zucca in quarti sempre appoggiandola al tagliere e cercate di rimuovere la buccia da ogni pezzo. Potrebbe essere utile anche tagliare ulteriormente la zucca a fette, in modo tale da essere agevolati nelle operazioni. In genere la zucca nelle ricette è richiesta a dadini o a listarelle, forma chiamata anche a luna adatta soprattutto per la cottura al forno. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>