Al via la 439esima edizione della Festa della polenta

di Alba D'Alberto Commenta

La polenta è un alimento tipico della tradizione italiana e come tale va festeggiato in grande stile. Lo sanno bene i toscani che il 22 febbraio danno inizio alle 439esima edizione della Festa della Polenta. Ecco di cosa si tratta e dove sarà possibile assaggiare la ricetta tradizionale di questo piatto. 

La polenta è un pilastro della tradizione culinaria tricolore e nel 2015 compie almeno 439 anni visto che si dà il via il 20 febbraio alla 439esima edizione ella Festa della Polenta. Il teatro della manifestazione è il Comune di Vernio, quello più a nord nella provincia di Prato. 

La Festa della polenta sarà accompagnata da una serie di rievocazioni storiche che hanno come obiettivo quello di attirare più persone possibile. La Festa è organizzata dalla Società della Miseria e dal Comune di Vernio con il patrocinio della Provincia e della Regione. Una grande festa che celebra anche la storia del comune toscano e della casata dei Bardi. 

Si narra infatti che Vernio e tutta la zona fosse stata colpita da una carestia nel 1512 e la popolazione del posto si salvò soltanto grazie ai Bardi che hanno ordinato la distribuzione della polenta fatta con farina di castagne, aringhe e baccalà: la famosa pulendina

Anche se di recente vi abbiamo parlato dei segreti per una polenta di successo di seguito riproponiamo la  nostra versione della polenta con il sugo di baccalà

Ingredienti

  • 1 confezione di polenta istantanea
  • 800 g di baccalà già ammollato
  • mezzo kg polpa di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 100 gr di olive verdi denocciolate
  • 3 filetti di acciuga sott’olio
  • 1 cucchiaino di capperi
  • olio
  • sale

Preparazione

Dopo aver fatto adeguatamente ammollare il baccalà asciugalo molto accuratamente, privalo delle spine e taglialo a tocchetti non troppo piccoli. Affetta la cipolla, dopo averla pulita, e lessala, a fuoco bassissimo, insieme ad uno o due cucchiai di olio extravergine di oliva. Non appena sarà pronta unisci le acciughe, la carota ed il sedano che, in precedenza, avrai pulito a ridotto a rondelle sottili. Lascia che il tutto cuocia per circa 10 minuti dunque, non appena il fondo di cottura sarà ben aromatizzato, aggiungi il baccalà e le olive. Non appena il pesce comincerà a divenire ben colorito unisci la salsa di pomodoro, i capperi ed il sale. Copri il tegame e, sempre a fiamma moderata e mescolando di quando in quando, cuoci per circa 40 minuti. Nell’attesa prepara la polenta che, non appena sarà pronta, deporrai sul piatto da portata e condirai con abbondante sugo di baccalà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>