Speciale Irpinia – le ricette antiche di una terra saporita II

di Alba D'Alberto Commenta

La cucina dell’Irpinia è un fiore all’occhiello della cucina campana, con piatti tipici e ricchi di prelibatezze di ogni tipo. Ogni zona di questa terra, in effetti, è famosa per la produzione di qualche particolare prodotto o per la coltivazione di speciali piantagioni. Dopo la cipolla ramata di Montoro parliamo dei mugliatielli. 

In passato venivano cucinati in occasione del pranzo di Pasqua: in particolare, i mugliatielli venivano serviti come antipasto prima del tradizionale, e abbondante, pranzo che si preparava in occasione di questa speciale festività. I mugliatielli, in passato, erano un piatto povero che veniva preparato soprattutto dai contadini dell’Irpinia. Cionostante, i mugliatielli erano anche il piatto delle occasioni speciali e dei pranzi abbondanti. Ecco perchè, nell’arco di un anno, venivano preparati al massimo due o tre volte.

Ingredienti

 

  • intestini di agnello
  • polmone, cuore, fegato, rete o zeppa di agnello
  • 2 agli
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • 6 limoni
  • ½ cipolla
  • 1 bicchiere di Fiano di Avellino docg
  • 4 cucchiai d’olio
  • peperoncino
  • uova 
  • formaggio di Carmasciano.

 

Preparazione

La prima parte della preparazione è, senza dubbio quella più importante. Pertanto, è proibito commettere errori. Prendete un paio di forbici e tagliate l’agnello in modo da estrapolarne le interiora. Lavate il tutto con acqua abbondante, dopodichè posizionate le interiora in un recipiente precedentemente riempito con acqua fredda e quattro limoni spremuti. A questo punto, lasciate in ammollo le interiora per un giorno e una notte. In un altro recipiente inserire la rete dell’agnello insieme a limone, acqua e sale. Il giorno seguente, scolare gli intestini, la rete e lasciarli sgocciolare. A questo punto, tagliate a tocchetti le interiora dell’agnello.Confezionate in un recipiente l’aglio, l’olio, il prezzemolo e il pepe e continuare a preparare i vostri muglietielli. A questo punto, adagiate la rete e mettere un filetto per ciascun pezzetto di interiora; inoltre aggiungete odori e spezie. Avvolgete la rete a ‘mo di involtino e mettete sul fuoco una pentola su cui fate rosolare un po’ di cipolla nell’olio extra vergine di oliva: a questo punto, aggiungete i muglietielli in pentola e fate sfumarli con un po’ di vino di Fiano. Aggiungere due mestoli di acqua calda fate cuocere per circa 20 minuti. Prima di terminare la cottura, agggiungete in pentola sale, pepe e peperoncino. Condite il tutto con una spolverata di Carmasciano e di prezzemolo e servite in tavola con uova strapazzate.

Fonte – Avellino Turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>