Pasta di mandorle senza uova

di Fabiana Commenta

La ricetta per la pasta di mandorle, una delle preparazioni base indispensabili in cucina

La pasta di mandorle è una preparazione base per la cucina: generalmente vien acquistata direttamente, pronta per essere adoperata per ogni preparazione, ad esempio per i petit fours, ma anche per la cassata siciliana o lo stollen, tanto per fare qualche esempio, ma in alternativa può essere preparata anche in casa.

La preparazione richiede una certa manualità perché in effetti preparare la pasta alle mandorle non è semplicissimo, ma è anche vero che non è impossibile da preparare anche in casa.

Una volta pronta sarà possibile utilizzare la pasta di mandorle dandole ogni tipo di forma e per moltissime ricette anche se si tratta di una preparazione molto diffusa nella pasticceria siciliana.

Questa variante senza uova è perfetta per poter essere utilizzata come decorazione. 

 

 

 

INGREDIENTI 

 

  • 1 cucchiaio di glucosio
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 200 grammi di mandorle
  • 200 grammi di zucchero
  • cannella
  • q.b. di acqua

 

PETIT FOURS ALLE MANDORLE

 STOLLEN

 

 

PREPARAZIONE

 

Lasciate bollire un po’ di acqua e mettetevi a mollo le mandorle, lasciandole all’interno per circa cinque minuti. 

Una volta trascorso il tempo indicato potrete pelarle facilmente e poi potrete asciugarle su un canovaccio. 

Adesso pestatele all’interno di un mortaio fino a quando non avrete ottenuto una pasta piuttosto fine. 

Adesso versate le mandorle all’interno di una padella con lo zucchero, poi aggiungete un paio di cucchiai di acqua. Volendo, potrete anche aggiungere il colorante per alimenti e un cucchiaio di fiori d’arancio per poter aromatizzare ulteriormente il vostro composto. Aggiungete anche un pizzico di cannella e poi continuate a mescolare tutto con un cucchiaio di legno, poi lasciate cuocere a fuoco medio per circa 15-20 minuti. 

Aggiungete un cucchiaio di glucosio e lasciatele raffreddare, ma ricordate di mescolare bene di tanto in tanto per amalgamare meglio gli ingredienti. 

Una volta terminata la cottura, spianate col matterello la pasta di mandorle cotta: lavoratela fino a quando non avrete ottenuto uno spessore di circa mezzo millimetro.  A quel punto sarà pronta per essere utilizzata per moltissime ricette di cucina.

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>