Anelli di cipolla fritti: come appesantire l’antipasto!

di giannni puglisi Commenta

Se per antipasto preparate gli anelli di cipolla fritti sappiate prima di tutto che i vostri amici, partner e figli ve ne saranno eternamente grati (se son buoni) ma sappiate anche che vi aspetta una serata fatta di sguardi sonnolenti (per la pesantezza della proposta) e qualche odore di troppo (il fiato e non solo). 

Ma a noi piacciono le cose pesanti e quindi siamo pronti per esplicitare per filo e per segno la procedura per la realizzazione di questo antipasto gustoso. 

Ingredienti

  • 2 cipolle grandi tonde da 120 grammi ciascuna
  • 90 gr di farina
  • 10 ml di latte
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • sale qb
  • olio di semi

Preparazione

Prima di tutto preparate la pastella mettendo in una ciotola la farina setacciata, il lievito in polvere e aggiungendo poi un uovo, il latte e l’olio d’oliva. Lavorate la pastella con l’aiuto della frusta e quando avete ottenuto un composto liscio e omogeneo dedicatevi alla preparazione delle cipolle, visto che la pastella deve riposare per 30 minuti circa. 

Sbucciate quindi le cipolle e tagliatele nel senso della larghezza dello spessore di mezzo centimetro circa. dividete gli anelli facendo attenzione a non romperli e poi iniziate a far scaldare l’olio di semi. Abbondate di olio per la frittura che è meglio! Passate gli anelli di cipolla nella pastella e poi immergeteli nell’olio bollente. Noterete che la pastella si gonfia un po’. Cuocete fino a che saranno dorati e servite dopo aver aggiustato di sale, quando sono ancora caldi.