Tonno all’acqua pazza per rinfrancarsi con il pesce

di Alba D'Alberto Commenta

Il pesce è sempre da preferire alla carne ma spesso non si sa come cucinarlo o come cucinarlo nel modo corretto. Ecco allora una ricetta particolare, il tonno all’acqua pazza che può essere interessante per una serata in solitudine o in compagnia. 

Il tonno italiano è venduto all’estero e noi ci cibiamo praticamente di tonno atlantico. Però, a parte questo piccolo dettaglio, siamo tra i maggiori consumatori di tonno nel mondo. 

Ingredienti

  • 1 spicchio aglio
  • alloro 1 foglia
  • capperi 2 cucchiai
  • olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • sale q.b.
  • vino bianco 0,5 bicchiere
  • pomodorino ciliegia 30 grammi
  • prezzemolo q.b.
  • cipolla 1
  • tonno 600 grammi

Preparazione

Versate in una padella 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, aggiungendo aglio e cipolla tritata. Bagnate con poca acqua in modo da far appassire la cipolla evitando che si colorisca. Aggiungete 30 g di pomodorini ciliegia lavati e smezzati, una foglia d’alloro e un ciuffo di prezzemolo tritato. Cuocete il tutto a fuoco medio per 5 minuti.

Aggiungere 600 g di tonno in tranci; dopo pochi minuti, girrali in modo da farli insaporire da entrambi i lati. Salare, unire mezzo bicchiere di vino bianco secco e lasciarlo evaporare. Dopo aver aggiunto un bicchiere d’acqua, coprire e lasciare a cuocere per 10 minuti circa, spostando i tranci con l’aiuto di un cucchiaio di legno, in modo da evitare che si attacchino sul fondo. 

Aggiungere ora 2 cucchiai di capperi dissalati, togli i tranci, ma tienili al caldo. Alzare la fiamma e lasciare che il sugo si restringa prima di servirlo con il pesce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>