Torta di mele milopita

di Chiara Cimini Commenta

Uniamo alla polpa così ottenuta il burro, la farina, lo zucchero e la cannella, cercando di realizzare un composto omogeneo..

MilopitaOggi ho deciso di presentarvi un’altra squisita variante della torta di mele: la milopita greca; con questa ricetta concludiamo la serie di articoli dedicati ai dolci di mele.

La milopita è una torta composta da un impasto e da un morbido ripieno.

Per ciò che riguarda l’impasto potete usare tranquillamente sia la pasta frolla sia la pasta phyllo (si trovano anche già  pronte), oppure, potete adoperare la stessa pasta che avevamo usato per la Apple pie, ricordate?



Farina, burro, acqua fredda, un pizzico di sale e poco zucchero. La particolarità  della milopita consiste nel suo ripieno: mele, burro, farina, zucchero e cannella. E’ importante sapere che in Grecia per questo dolce si usano le mele verdi che sono leggermente più acide e tendono a sfaldarsi di meno. Sbucciamo le nostre mele e grattugiamole in una terrina.

Uniamo alla polpa così ottenuta il burro, la farina, lo zucchero e la cannella, cercando di realizzare un composto omogeneo. Dividiamo la pasta in due parti e stendiamo la prima metà  in una teglia, versando all’interno il nostro ripieno, in seguito, copriamo il dolce con il resto dell’impasto. Se invece della pasta phyllo, abbiamo deciso di usare la pasta frolla, possiamo ritagliare, per la superficie della torta, delle strisce di impasto, dando al dolce l’aspetto di una crostata.

Inforniamo a 180° e lasciamo cuocere per 40-45 minuti. Serviamo la torta accompagnandola con miele e noci.

chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>