Ricette di Natale: pandoro

di Alessandro Bombardieri Commenta

La preparazione del pandoro, così come quella del panettone, non è delle più facili...

pandoro

Dopo aver visto la ricetta del panettone ci sembra giusto e doveroso proporvi anche la ricetta del suo antagonista per eccellenza, il pandoro, che in particolare i bambini preferiscono al dolce milanese.

La preparazione del pandoro, così come quella del panettone, non è delle più facili esistenti, infatti richiede molta pazienza e tempo, in quanto si deve passare per tre fasi di lievitazione prima di procedere alla cottura.

6 etti di farina
2 etti e mezzo di burro
175 grammi di zucchero
30 grammi di lievito di birra
8 uova
1 limone
panna fresca
vanillina
50 grammi di zucchero a velo

Per prima cosa dobbiamo spolverare 75 grammi di farina in una terrina ed aggiungere il lievito sbriciolato, un tuorlo d’uovo e 10 grammi di zucchero. Impastiamo aggiungendo due cucchiai d’acqua; copriamo con un telo e lasciamo lievitare per 2 ore.

Dopo di che setacciamo ulteriori 160 grammi di farina, uniamo 90 grammi di zucchero, 3 tuorli e 25 grammi di burro. Lasciamo ancora lievitare 2 ore.

Dopo aggiungiamo il resto degli ingredienti: la farina, 40 grammi di burro, 75 grammi di zucchero, 3 tuorli ed un uovo. Ancora lasciamo riposare 2 ore.

Aggiungiamo in seguito la panna, la buccia del limone ben grattugiata e la vanillina. Dal nuovo impasto otteniamo 2 palline che andiamo a mettere in degli stampi ben imburrati, dove lieviterà ancora fino a toccare i bordi.

I pandoro vanno fatti cuocere in forno già caldo per 40 minuti a 190°, che saranno abbassati a 160° a metà cottura.

Infine spolverate lo zucchero a velo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>