La torta cotta in padella, se per esempio si rompesse il forno…

di Alba D'Alberto Commenta

Non si augura nemmeno al peggior nemico la rottura del forno (anche se non è peggio della fine dell’olio o della morte di una padella antiaderente) ma se dovesse capitare o se la cottura nel forno non vi soddisfa, c’è chi ha trovato la soluzione con la torta cotta in padella

Quello di cui avete bisogno, nemmeno fosse il caso di specificarlo, è una padella antiaderente del diametro giusto per contenere una torta e soprattutto dotata di coperchio. Ecco ingredienti e procedimento come li scrive il sito “Non sprecare”. 

Ingredienti

  • 200 gr di farina
  • 120 gr di zucchero
  • 50 ml di olio di semi di girasole
  • 2 uova
  • Succo e scorza di mezzo limone
  • 250 ml di latte
  • 1 bustina di lievito

Procedimento

Imburrate e infarinate una padella del diametro di 24/26 cm; sbattete le uova con lo zucchero fino a farle diventare chiare e spumose; grattugiate la scorza del limone e spremetene il succo. In una ciotola unite la farina, le uova con lo zucchero, il latte, l’olio e il succo e la scorza del limone e amalgamate il composto che deve risultare liquido; unite il lievito continuando a mescolare. 

Mettete in padella, coprendo col coperchio, nel fornello più grande e fate cuocere a fuoco vivace per i primi 5 minuti e a fuoco lento per altri 20 minuti; trascorso questo tempo girate la torta come se fosse una frittata e continuate la cottura per altri 10 minuti. 

Naturalmente per la verifica della cottura, vale lo stesso procedimento usato per le torte al forno: il classico e inossidabile stuzzicadenti. 

Ricetta e Photo Credits | Nonsprecare.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>