Nikuman alle verdure

di Alba D'Alberto Commenta

Una giornata integralmente dedicata ai cereali e al modo migliore per gustarli in ricette che affondano nella tradizione gastronomica nazionale e non. In questo speciale parleremo delle Fregole con arselle in brodo tipicamente italiane e poi di una ricetta giapponese e di una ricetta americana

Ecco la presentazione, gli ingredienti e la preparazione presenti sul sito dell’EXPO del Nikuman alle verdure tipico del Giappone.

nikuman sono dei morbidi fagottini ripieni e cotti al vapore che i giapponesi consumano come abituale spuntino. Vanno gustati rigorosamente caldi e possono essere preparati con farciture diverse. I ripieni più classici e tradizionali sono la carne di maiale, le verdure e la marmellata di fagioli rossi azuki, chiamata anko.

Ingredienti

  • 300 grammi di Farina, 00
  • 40 grammi di Zucchero
  • cucchiai da tè di Lievito in polvere, per pani speciali
  • 50 millilitri di Latte intero, tiepido
  • 105 grammi di Acqua, tiepida
  • pizzico di Sale
  • 50 grammi di Pasta, Vermicelli di soia
  • 1/2 Cipollotto fresco
  • 10 grammi di Zenzero, fresco
  • Carote
  • Zucchine
  • cucchiai da tavola di Olio di semi di girasole
  • 75 millilitri di Brodo vegetale
  • cucchiaio da tavola di Salsa di soia (shoyu)
  • 1/2 cucchiaio da tavola di Sake
  • 1/4 cucchiaio da tavola di Zucchero
  • cucchiaio da tavola di Olio di sesamo
  • 1/2 cucchiaio da tè di Fecola di patate

 

Preparazione

  1. Mettere farina setacciata, lievito e zucchero in una ciotola. Aggiungere latte ed acqua tiepidi, amalgamare ed unire il sale ed un cucchiaio di olio di semi. Impastare non meno di 10 minuti, a mano o con la planetaria munita di gancio.
  2. Mettere dell’acqua bollente in una ciotola di media grandezza e sopra questa ciotola posizionarne un’altra con l’impasto dei nikuman. Coprire con una busta di plastica per alimenti, chiudere bene per mantenere il calore all’interno e fare lievitare 30 minuti.
  3. Nel frattempo, preparare il ripieno. Mettere i vermicelli a bagno nell’acqua fredda per 30 minuti. Gettare l’acqua e tagliarli con la forbice ad una lunghezza di 2 cm. Tagliare lo zenzero a pezzetti piccoli. Tagliare cipollotto, carota e zucchina a julienne. Riscaldare una padella con un cucchiaio di olio di semi, aggiungere lo zenzero e quando inizierà a profumare, unire le verdure. Cuocere 3 minuti, versare il brodo e i condimenti (salsa di soia, sake e 1/4 di cucchiaio di zucchero). Aggiungere i vermicelli e cucinare 3/5 minuti. Versare la fecola sciolta in un cucchiaino d’acqua, mescolare bene e aggiungere l’olio di sesamo. Spegnere il fuoco e fare freddare.
  4. Riprendere l’impasto e suddividerlo in 12 palline. Stendere ogni pallina con il mattarello e ricavarne un piccolo cerchio più spesso al centro. Farcire con un cucchiaino abbondante di verdure, chiudere bene e capovolgere.  È possibile spennellare con un po’ d’acqua la superficie dei nikuman e distribuire semi diversi (io ho utilizzato quelli di sesamo).
  5. Ritagliare la carta forno e ricavare 12 quadratini di lato circa 5 cm. Posizionare i nikuman su questi quadratini di carta e metterli in un vassoio grande. Mettere una ciotola con acqua bollente sotto il vassoio, coprire con la busta di plastica, chiudere bene e lasciar lievitare 15 minuti.
  6. Riscaldare una pentola con acqua e quando inizierà a bollire, mettere i cestini di bambù con i nikuman sopra la pentola. Coprire con un panno umido e con il coperchio di bambù. Cucinare 11 minuti a fuoco moderato. Servire i nikuman ancora caldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>