Krapfen

di Fabiana Commenta

Gli squisiti dolci lievitati tipici del Carnevale

In Alto Adige è un must in ogni periodo dell’anno, ma ancor di più durante il periodo di Carnevale. Parliamo del krapfen, un dolce di pasta lievitata, una sorta di delizioso bombolone fritto.

Il krapfen può essere farcito con la classica confettura di albicocche, con la crema pasticcera o con la nutella, ma in ogni caso sarà sempre squisito.

Nato intorno al Seicento in Austria, a Granz, il krapfen è un dolce molto diffuso anche in Germania dove prende il nome di Berliner Pfannkuchen e in tutta l’Europa centrale. 

 

INGREDIENTI

  1. 500 gr di farina (anche manitoba)
  2. 150 g di zucchero semolato
  3. 435 g di uova intere
  4. 150 g di burro
  5. 20 g di lievito di birra
  6. 5 g di sale
  7. Scorza di limone
  8. Bacca di vaniglia

 

Marmellata di albococche e zucchero a velo

 

CASTAGNOLE DI CARNEVALE

 

PREPARAZIONE

Impastate insieme la farina (consigliata anche una farina forte, come la farina manitoba), lo zucchero e il lievito di birra senza scioglierlo nell’acqua, ma sbriciolandolo. 

Amalgamate e poi aggiungete all’impasto anche metà delle uova leggermente sbattute: continuate a mescolare e poi aggiungete l’altra metà delle uova. Dovrete lavorare il composto per circa 15 minuti in modo tale che risulti ben amalgamato: poi inserire la scorza di limone, la vaniglia e il pizzico di sale. Infine il burro che dovrà essere ammorbidito, quasi cremoso.

Lavorate ancora un po’ l’impasto per continuare ad amalgamare il tutto e poi copritelo con della pellicola lasciandolo riposare per circa un’ora. In questo arco di tempo l’impasto andrà a raddoppiare il suo volume. 

 

Riprendete l’impasto e poi infarinate il piano di lavoro: stendere la pasta fino a ottenere uno spessore di circa 3 cm e ricavate dei dischetti con l’apposito coppapasta o un semplice bicchiere.

Adagiate i dischi su una teglia infarinata e poi lasciateli lievitare per un paio di ore coperti con la pellicola.

Una volta lievitati dovrete farcirli con la marmellata, con la crema o con la nutella, ma potrete anche lasciarli vuoti. Adesso dovrete friggere i vostri krapfen in una pentola con abbondante  strutto a 160 C.

Controllate la cottura e rigirateli: dovranno essere gonfi e dorati. Toglieteli dalla padella e scolateli per togliere lo strutto in eccesso, poi rotolateli nello zucchero a velo e serviteli. 

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>