Sfogliata di Brie e prugne al profumo di timo

di giannni puglisi Commenta

Una torta salata che gioca sui contrasti, sul gusto dolce delle prugne e sul sapore intenso del Brie. Un ripieno decisamente cremoso e ricco di gusto dove la frutta fresca fa la differenza e può essere così proposto anche per un aperitivo estivo. 

Non serve dire che fare la pasta sfoglia a mano sarebbe il massimo ma d’estate, con questo caldo, anche servirsi del rotolo non è controindicato. 

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 4 cucchiai di miele
  • 6 prugne, 
  • 300 gr di Brie
  • 4 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • timo qb
  • pepe qb

Preparazione

I consigli di Sale&Pepe per la preparazione ottimale di questa pietanza: 

1) Taglia 300 g di brie a fettine e dividi in spicchi 6 prugne rosse.

2) Fodera uno stampo con carta da forno e poi con un rettangolo di sfoglia pronta.

3) Copri la sfoglia con il brie alternato alle 6 prugne rosse tagliate, sovrapponendoli. Spennella con 4 cucchiai di miele, uno di zucchero, foglioline di timo e pepe.

4) Cuoci in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti, finché il brie sarà fuso.

5) Prima di servire la sfogliata con brie e prugne al profumo di timo falla riposare.

Caratteristiche del Brie e della sua crosta (da Wikipedia)

È un formaggio di latte crudo a crosta fiorita e pasta molle, semigrasso poco stagionato. Ha un colore chiaro ed ha una caratteristica muffa di color bianco in superficie Un formaggio definito a “crosta fiorita”. La crosta si forma in seguito al trattamento con muffe speciali del genere Penicillium. Tra le muffe impiegate vi è soprattutto il Penicillium camemberti che viene appositamente selezionato per l’industria casearia e impiegato per la fabbricazione del Brie. La muffa forma così una patina esterna bianca che non è dannosa per la salute, per cui il Brie può essere mangiato per intero, crosta compresa.