A tavola per la salute, preparando l’antibiotico naturale

di Alba D'Alberto Commenta

Gli esperti hanno dato anche un nome a questa brodaglia miracolosa. Di base ci sono gli ingredienti che si trovano in cucina, ma il risultato ottenuto nella cottura non è una semplice zuppa ma un vero e proprio medicinale. Ecco come si prepara questo antibiotico naturale e che tipo di malanni può prevenire e curare. 

L’antibiotico naturale di cui vi proponiamo la ricetta, è in grado di combattere i sintomi influenzali, il raffreddore e il malanno “che circola” anche se non si sa bene chi l’abbia messo in circolazione. Il nome che gli è stato dato pare sia Master Tonic che somiglia tantissimo anche al nome di una bevanda da aperitivo piccante. Per fare effetto il Master Tonic ha bisogno di 24 ore. La posologia prevede di ingerirne 2 cucchiai da tavola al mattino e alla sera, non appena si manifestano i primi sintomi dell’influenza. 

Ingredienti

  • 1 testa d’aglio intera, sbucciata e tritata
  • 1 cipolla bianca, sbucciata e tritata 
  • 1 pezzo di radice di zenzero (10 – 12 cm) fresco grattugiato 
  • 1 pezzo di radice di rafano (10 – 12 cm) fresco grattugiato 
  • 4 peperoncini freschi tritati, semi inclusi, privati dei piccioli (Caienna, Jalapenos, Serranos, Habaneros, African bird, etc.)
  • 1 litro di aceto di mele non pastorizzato

Preparazione

Tutti gli ingredienti devono esser versati in un frullatore e frullati prima a potenza ridotta e poi ancora aumentando gradualmente la potenza del frullatore. Il risultato che bisogna ottenere è quello di una purea uniforme. Se si possiede un frullatore ad immersione, il consiglio è quello di iniziare a frullare pochi ingredienti, aggiungendo gli altri in modo graduale. 

L’aceto va inserito soltanto alla fine. La miscela ottenuta deve essere poi messa, in un barattolo di vetro da conservare a temperatura ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>