Vino sardo e specialità tipiche per celebrare la Turandot

di Alba D'Alberto Commenta

Il Teatro Lirico di Cagliari propone a tutti, turisti e cagliaritani, un ricco calendario di appuntamenti con la lirica. In programma per l’estate, fino al 16 agosto, tutti i mercoledì e tutti i sabato, la Turandot di Puccini.

La versione della Turandot, in scena al Teatro lirico di Cagliari, è quella originale incompiuta, impreziosita dalla scenografia costruita ad arte dal maestro Pinuccio Sciola.

Presso la biglietteria del teatro si possono chiedere informazioni ed effettuare le prenotazioni ma sui social network – Facebook, Twitter, Google Plus e Instagram – si può già fare un passo nell’atmosfera magica di questa Pechino avveniristica, ricostruita sul palco, nel foyer e tra gli spettatori.

Su Facebook il Teatro propone itinerari nei pressi di Cagliari, su Twitter, invece, c’è l’aggiornamento costante di novità, imprevisti e nuove proposte. Google Plus è il posto virtuale in cui fruire dei video dedicati alla Turandot, mentre il reportage fotografico è su Instagram.

Dalla scenografia alle iniziative pre e post spettacolo, tutto invita ad andare oltre la semplice fruizione dell’opera di Giacomo Puccini. Chi volesse completare l’esperienza sensoriale lirica attraverso un viaggio nella gastronomia sarda, avrà la possibilità di gustare il Sardinian barbecue nella cornice caratteristica dell’antica Villa Muscas.

La casa museo della cultura contadina cui si accede direttamente dall’entrata del Teatro, sarà a sua volta teatro di un tributo gastronomico alle specialità regionali. Il porchetto e la salsiccia arrosto, le verdure fresche, i dolci sardi.

Per approfittare di questa gustosa opportunità è necessaria la prenotazione. Il turno è unico e ha inizio alle ore 23.30. Il costo della degustazione è di 40 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>