Ricetta insalata russa

di Chiara Cimini Commenta

L'insalata russa è un delizioso antipasto a base di maionese e verdure, che viene preparato soprattutto in occasione delle festività .

immagine insalata russa

L’insalata russa è un delizioso antipasto a base di maionese e verdure, che viene preparato soprattutto in occasione delle festività .

Le origini di questo piatto sono confuse; secondo alcuni l‘insalata russa sarebbe nata in Italia, mentre per altri questo pasto sarebbe nato in Russia, grazie all’abilità  di un cuoco francese.

Ciò che è certo è che l’insalata russa nella sua versione originale prevedeva altri ingredienti anche estremamente pregiati, come pesce e caviale.




Col tempo questo piatto ha assunto le sembianze odierne, sostituendo agli ingredienti più ricercati elementi accessibili anche alla popolazione più povera.

La particolarità  di questo piatto è che assume un nome diverso a seconda del paese in cui viene preparato: in Russia è conosciuto come insalata Olivier (in onore del cuoco che l’avrebbe inventata) o insalata della capitale, in Italia è noto come insalata russa e in Germania è chiamato insalata all’italiana.

Ma passiamo alla preparazione di questa bontà .

Gli ingredienti da utilizzare sono: maionese, patate, cetrioli sott’aceto, carote, piselli, uova e gamberetti sgusciati. Innanzitutto laviamo le patate e le carote e le sbucciamo con cura. Dopo aver tagliato le patate e le carote a dadini, poniamole con i piselli in una pentola piena d’acqua salata e lasciamole bollire.

Occorre prestare molta attenzione alla cottura delle verdure che dovranno rimanere perfettamente intatte. Non appena pronte scoliamo le verdure e le lasciamo raffreddare, nello stesso tempo lessiamo le uova fino a farle diventare sode.

Tagliamo i cetriolini a cubetti e rosoliamo i gamberetti in una pentola antiaderente. Uniamo le verdure alla maionese facendo attenzione a non sfaldarle e a non aggiungere troppa maionese. Aggiustiamo di sale, se necessario, e poniamo l’insalata in uno stampo.

Rovesciamo il preparato in un piatto da portata e decoriamo la superficie con le uova sode tagliate a fette e con i gamberetti sgusciati.

Poniamo in frigo per circa un paio d’ore, per far in modo che il composto si rassodi e i sapori si amalgamino.

Curiosità sull’insalata russa:

Alcuni capoversi fa avevamo spiegato che le origini dell’insalata russa sono incerte, infatti molti sono convinti che questo antipasto è stato preparato per la prima volta nel 1860 dallo chef Lucien Olivier, che lavorava presso il ristorante Hermitage a Mosca. La storia racconta che la ricetta era tenuta segreta e che un giorno uno stretto collaboratore di Olivier decise di vendere parte della ricetta ad un ristorante concorrente per fare fortuna.
Nonostante le precauzioni prese l’insalata russa non aveva lo stesso sapore dell’originale, perché lo chef usava una maionese fatta con aceto di vino francese, senape e olio d’oliva della Provenza e un particolare ingrediente che ancora adesso è rimasto segreto. La ricetta che noi stessi prepariamo è infatti molto più simile a quella trafugata più di 150 anni fa dal collaboratore e nessuno ha mai scoperto l’ingrediente che rendeva così speciale questa pietanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>