La torta pasqualina tra Wikipedia e videoricette

di Alba D'Alberto Commenta

Mi è venuta una voglia pazza di fare la torta pasqualina ed ero sicura che online avrei trovato anche più di una ricetta a riguardo. Allora ho iniziato a chiedermi dove fosse la ricetta originale e ho pensato subito di affidarmi a Wikipedia. Poi ho sentito la necessità di una videoricetta. Ecco il risultato delle mie ricerche. La torta pasqualina la fanno praticamente ovunque ma è originaria della Regione Liguria per cui ecco quello che scrive Wikipedia e una videoricetta per replicare la versione più possibile vicina a quella originale. 

Ecco cosa scrive Wikipedia in particolare sugli ingredienti: 

Si prepara stendendo sfoglie sottilissime di pasta preparata con acqua, farina e olio di oliva (senza lievito). La sfoglia ricavata che servirà per il fondo deve essere più grande del tegame, e, in questa fase della preparazione, deve pendere fuori dal recipiente. Se si vuole si stendono due sfoglie, l’una sull’altra. Indi si versa il ripieno, preparato con bietole (cosiddette erbette), piselli freschi e carciofi (d’obbligo il carciofo spinoso violetto di Albenga) affettati sottilmente e passati in padella con un po’ d’olio extravergine d’oliva con code di cipollina nuova, due uova sbattute e mescolate al ripieno, formaggio grattugiato, sale e maggiorana fresca tritata, quindi si copre il tutto con pezzetti di quagliata (prescinseua in lingua ligure). Sul ripieno steso sulla sfoglia si praticano, con l’aiuto di un cucchiaio, alcuni incavi nei quali vengono fatte cadere alcune uova intere; diventeranno sode con la cottura della torta. Su ogni uovo si può mettere un po’ di sale e pepe.

La videoricetta l’abbiamo pescata tra quelle realizzate in un ristorante genovese. Meglio di così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>