10 tipi di germogli, da coltivare a casa, per coltivare la salute

di Alba D'Alberto Commenta

Oggi abbiamo deciso di puntare tutta la nostra attenzione sulla varietà in cucina presentando non soltanto tanti tipi di fagioli e lenticchie ma anche qualche tipo di germoglio che si può coltivare in casa e rendere la nostra cucina ancora più inusuale e divertente. 

Se non avete ancora approfondito la questione dei 10 tipi di lenticchie e dei 10 tipi di fagioli presenti nel nostro Paese, avete ancora un po’ di tempo. Qui ci occuperemo dei germogli e chi meglio di GreenMe poteva suggerirci gli alimenti più importanti?

Coltivare i germogli è molto semplice e non serve avere a disposizione un germogliatore, è sufficiente infatti attrezzarsi con un barattolo di vetro capiente e un piccolo scolapasta. I germogli sono importanti perché incrementano le sostanze nutritive del seme producendo enzimi e altre sostanze essenziali per la digestione e il metabolismo. Ecco i 10 tipi di germogli da non far passare sotto gamba: 

  1. germogli di rucola, ricchi di vitamina C e fenoli, contribuiscono a liberare l’ambiente dalle tossine;
  2. germogli di basilico, si possono aggiungere alla pasta e alle insalate, contengono tante proprietà benefiche che riducono l’ossidazione e l’infiammazione del corpo;
  3. germogli di broccoli, si possono usare per la preparazione del pesto o dell’hummus, sono indicati per la prevenzione del cancro al seno;
  4. germogli di chia; sono un’ottima fonte di antiossidanti fibre, proteine, sali minerali e vitamine;
  5. germogli di erba medica o alfa alfa; vanno consumati per aumentare la dose di sali minerali, calcio, potassio, magnesio, zinco e ferro;
  6. germogli di fieno greco; sono tra i più veloci da coltivare, si sviluppano in 3-4 giorni e contengono enzimi essenziali per accelerare il metabolismo;
  7. germogli di piselli sono ricchi di sali minerali, si sviluppano in tre giorni e hanno un’ottima dose di vitamine A, C, E nonché vitamine del gruppo B;
  8. germogli di fagioli mung, contengono zinco, ferro, magnesio e potassio oltre che tanta vitamina A ed E;
  9. germogli di senape, consigliati per la loro attività disintossicante benefica per il fegato;
  10. germogli di ravanello rosso, indicati per favorire la digestione perché aiutano nella secrezione di succhi gastrici e saliva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>