Quale vino scegliere per servire un dolce

di laura86 Commenta

Scegliere il giusto vino da abbinare ad un dolce è molto difficile. Di solito la maggior parte delle persone sceglie un vino secco o uno spumante brut perché credono che nel momento in cui serviamo un dolce bisogna a creare un contrasto per poter eliminare la sensazione di dolce. In realtà non è del tutto vero, infatti secondo la scuola italiana bisogna sottolineare la sensazione del dolce, andando quindi a rispettare il principio della concordanza che prevede l’esaltazione di una determinata caratteristica della pietanza attraverso il vino.

A seconda del dolce dovrà essere fatto un abbinamento specifico. Nel caso in cui si tratti di un dessert, la regola generale dice che deve essere servito con un vino dolce, preferibilmente ottenuto con uve armomatiche. Vini quali ad esempio il moscato, lo spumante d’Asti, la vernaccia dolce o il bracchetto d’Acqui. Però potrebbe andare bene anche un vino forte ed aromatico ottenuto attraverso l’utilizzo di uve mature.
Nello specifico, se serviremo dolci di pasta sfoglia o frolla (crostate, profiteroles…) la scelta dovrà cadere su un vino dolce frizzante bianco o rosso. In caso di torte invece dovrà essere servito un vino bianco delicato e amabile, come la falanghina amabile, il malvasia bianca o il pagadebit di Romagna Amabile. Se invece il dolce sarà cremoso o inzuppato l’ideale è un vino passito e liquoroso. Per quanto riguarda i dolci al cioccolato bisognerà servire un vino liquoroso, come ad esempio il porto. Infine in caso di panettone o colomba, ed in genere per i dolci lievitati, scegliere un classico spumante dolce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>