Sangria, come si prepara

di admin Commenta

Il nome sangria deriva dal termine sangre che vuol dire sangue, proprio per il suo caratteristico colore rosso molto intenso..

La SangriaPreparare una fresca Sangria è veramente facile. La sangria è una bevanda spagnola a base di vino rosso e frutta, dall`aroma dolce e fruttato e dal sapore rinfrescante. Questo vino viene di solito servito freddo ed è l` ideale in estate; non a caso in Italia è uno dei drink più famosi che accompagna da sempre con successo le grigliate estive sulla spiaggia. Il nome sangria deriva dal termine sangre che vuol dire sangue, proprio per il suo caratteristico colore rosso molto intenso. Di questa bevanda ne esistono diverse versioni, ogni zona della Spagna infatti ne produce una propria; per esempio un tipo molto particolare di sangria è quella bianca, anche se nel mondo è ancora poco conosciuta. Le variazioni che riguardano la preparazione della sangria sono relative soprattutto alla frutta che viene adoperata, alcuni adoperano solo le arance, altri solo le pesche; ad ogni modo per preparare la vostra bevanda potete utilizzare qualsiasi tipo di frutta vogliate, purché sia abbastanza soda e non si deteriori nel vino.

La ricetta che sto per darvi può essere quindi personalizzata a vostro piacimento. Cominciamo dagli ingredienti che dovrete procurarvi. Per preparare una deliziosa sangria, innanzitutto, abbiamo bisogno di un buon vino rosso, di un po` di frutta mista (pesche gialle, arance, limoni e mele), e infine di qualche cucchiaino di zucchero, alcuni chiodi di garofano, una stecca di cannella e un liquore a scelta tra Cognac, Rum o Cointreau.Iniziamo col lavare accuratamente la frutta, poi, senza privarla della buccia, la tagliamo; il limone e le arance vanno tagliati a rondelle sottili, mentre le pesche e le mele devono essere ridotte in piccoli cubetti. Pronta la frutta la poniamo in una grande caraffa (o in un recipiente) aggiungiamo lo zucchero e mescoliamo…Successivamente ricopriamo il tutto con il vino e il liquore, aromatizziamo con i chiodi di garofano e la cannella e aggiungiamo dei cubetti di ghiaccio. Ora non resta che lasciare riposare la nostra sangria in frigorifero per circa 12 ore. Ricordiamoci di servirla rigorosamente fredda e privata della frutta.

La Sangria è quindi una bibita fresca da degustare in estate e un abbinamento interessante a base di frutta fresca potrebbero essere le pesche ripiene.
Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>