Vendemmia 2010

di admin Commenta

Il 60% dell'intera produzione italiana sarà destinata a vini DOC e DOCG mentre il restante 40% verrà destinato alla vinificazione senza certificazione..

L’Italia, durante la vendemmia 2010, riuscirà a battere i cugini francesi in base alla propria produzione. Le viti italiane infatti offriranno 47,5 ettolitri di vino contro i 47,3 ettolitri delle vigne francesi.

Il 60% dell’intera produzione italiana sarà destinata a vini DOC e DOCG mentre il restante 40% verrà destinato alla vinificazione senza certificazione.



La certificazione DOC e DOCG non è indispensabile per la vinificazione di qualità, ci sono infatti moltissime case vinicole di alta qualità che non vogliono avere il classico talloncino come ad esempio succede per il vino Sassicaia di Bolgheri, vino di una qualità indiscutibile, che mette in vendita le proprie bottiglie senza alcuna etichetta DOC o DOCG. Non sempre quindi l’etichetta è sinonimo di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>