Vegolosi e le polpette di seitan, uvetta e mandorle

di Alba D'Alberto Commenta

I vegani non mangiano la carne e per questo introducono le proteine nell’alimentazione facendo affidamento a prodotti vegetali. Il seitan è uno di questi e di recente si trova anche facilmente in commercio. Nel menu vegano che prende le mosse da una speciale carbonara, si prosegue attraverso queste polpette gustose. 

Un secondo piatto ricco di gusto ma povero di carne. E ci mancherebbe! È un menu vegano quello che stiamo proponendo. Ad aiutarci nell’impresa c’è sempre il blog Vegolosi che indica questi ingredienti e spiega per filo e per segno le modalità di preparazione. 

Ingredienti

  • 300 g di seitan
  • 2 cucchiai di farina di ceci
  • 50 g di uvetta
  • 50 g di mandorle
  • 1/2 porro
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Per prima cosa, lasciate in ammollo l’uvetta in acqua tiepida per alcuni minuti. Nel frattempo, in una pentola larga e antiaderente, tostate le mandorle che andrete poi a tritare finemente una volta raffreddate. La tostatura serve a dare un sapore più deciso alle vostre polpettine. In un tegame scaldate un filo d’olio e stufate il porro che avrete tagliato a rondelle. Appena avrà preso un po’ di colore, aggiungete il seitan tagliato a cubetti e l’uvetta strizzata. Fate rosolare per alcuni minuti, giusto per insaporire. Versate poi il tutto in un robot da cucina e sminuzzate molto finemente. Il composto dovrà diventare abbastanza colloso, per poi poterlo lavorare con le mani. In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti, aggiungendo anche le mandorle e la farina di ceci. Con le mani leggermente umide, formate delle polpettine del diametro di circa 1,5 centimetri e sistematele nella leccarda rivestita di carta da forno. Cuocete a 180 gradi per circa 10 minuti, avendo l’accortezza di voltarle a metà cottura. Consigli per i vegolosi: potete sostituire la farina di ceci con della farina di semola e passare le vostre polpettine in quest’ultima. Il risultato finale sarà un bocconcino più croccante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>