Scaloppine ai funghi

di Vito Verna Commenta

Come preparare delle ottime scaloppine con salsa gustosa ai funghi.

Con il termine scaloppine si intende indicare, solitamente, una bistecca tenera, ma quanto mai magra, di lonza di maiale, ricavata, dunque, dal carré e adatta, quindi, per preparazioni tutt’altro che leggere bensì ricche e con saporitissimi intingoli.

É il caso, specifico, delle scaloppine ai funghi  che cuociono, lentamente, insieme a dei funghi tagliati freschi acquisendone il sapore e rilasciando liquidi che, opportunamente composti, costituiscono una salsa densa molto gustosa.

Vediamo, dunque, come preparare le scaloppine ai funghi

COME CUCINARE LE SCALOPPINE

Scaloppine con mozzarella e pomodoro

Scaloppine ai capperi

Scaloppine al vino bianco

INGREDIENTI

– 8 bistecche di lonza

– 12 funghi champignon freschi

– farina

– sale

– vino bianco

– acqua

– burro

– I funghi freschi, come molti sapranno, si possono comunemente acquistare in commercio presso qualsiasi supermercato sebbene, come consigliato in questi casi, si potrebbero tranquillamente raccogliere. Affinché, poi, si possano conservare, sarà sufficiente lavarli accuratamente, pulirli molto bene, tagliarli a fettine sottili e, dunque, essiccarli al sole. Come che sia, comunque, il procedimento è il medesimo.

– Si prepareranno, dunque, i funghi freschi pulendoli e tagliandoli quelli secchi facendoli rivenire in acqua tiepida per circa 30 minuti

– In una padella capiente, a questo punto, faremo sciogliere del burro e, nell’attesa che colorisca infarineremo grossolanamente ed abbondantemente le bistecche che, poi, immergeremo nel burro

– Uno volta che saranno dorate le sfumeremo con un bicchiere di vino bianco, dunque abbasseremo il fuoco, integreremo con i funghi e con un poco d’acqua e, coprendo, lasceremo cuocere per dieci minuti

– Trascorso questo lasso di tempo porremo le bistecche ed i funghi al caldo e, setacciando la salsa, la integreremo con ulteriore burro e farina, così che risulti molto densa.

– La porremo, dunque, nuovamente sul fuoco, solamente per pochi minuti, e la useremo, infine, per irrorare funghi e scaloppine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>