Rogan josh di agnello

di Fabiana Commenta

Lo stufato indiano di agnello a base di curry

Uno dei piatti classici del periodo pasquale è senza dubbio l’agnello, ma se volete cimentarvi con una variazione etnica allora preparare il rogan josh di agnello.

È un secondo piatto di carne molto saporito, ovviamente condito con il curry: si tratta in pratica di uno stufato a base di agnello, un piatto tipico della cucina indiana.

Naturalmente potrete anche decidere di sostituire alla carne di agnello, la carne di maiale o di pollo mantenendo lo stesso procedimento.

 

INGREDIENTI 

  • 4 cucchiai di olio di girasole
  • 500 gr di carne di agnello (tagliata a bocconcini)
  • 2 cipolle
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiaini di zenzero
  • 2 bastoncini di cannella
  • 4 cucchiai di pasta di curry
  • 400 ml di polpa di pomodoro
  • Concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 400 ml di brodo di agnello o brodo di verdure
  • 6 patate
  • Coriandolo
  • Yogurt

AGNELLO AGRODOLCE

COSTOLETTE SCOTTADITO

 

PREPARAZIONE

Innanzitutto dovrete preparare i bocconcini di agnello: perfetta una grandezza pari a circa 2.5 centimetri ciascuno.

Adesso scaldate due cucchiai di olio all’interno di una padella a fondo spesso lasciandovi rosolare all’interno i bocconcini di agnello. 

Meglio far rosolare 3-4 pezzi alla volta per circa 4 minuti ciascuno.

Preparate le patate: sbucciatele e tagliatele a pezzetti.

Una volta rosolati tutti i bocconcini toglieteli dalla padella e metteteli da parte: versate nella stessa pentola l’altra metà dell’olio aggiungendo le cipolle che dovranno essere tagliate a fettine abbastanza spesse.

Lasciate cuocere tutto per circa 12-15 minuti e ricordate di mescolare tutto abbastanza spesso: considerate che a fine cottura le cipolle dovranno apparire cotte e dovranno avere un bell’aspetto dorato.

Adesso unite le spezie, i tre spicchi di aglio pestati, lo zenzero fresco grattugiato e la cannella. 

Fate saltare il condimento per qualche minuto, poi aggiungete anche la pasta di curry e i bocconcini di agnello. 

 

Fate saltare per altri 3-4 minuti, poi aggiungete anche la salsa di pomodoro e il concentrato di pomodoro, un cucchiaino di zucchero, il brodo preparato in precedenza e le patate tagliate a tocchetti.

Saltate in padella tutti gli ingredienti e poi portate a bollore la cottura, poi abbassate la fiamma al minimo e chiudete con un coperchio la pentola.

La cottura sarà lunga adesso: lasciate sobbollire per circa due ore fino a quando l’agnello non sarà diventato tenero.

Togliete dal fuoco e poi servite nei piatti. Aggiungete in ultimo qualche foglia di coriandolo e poi versate a filo lo yogurt che dovrete aver lavorato con la frusta. 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>