Costolette di abbacchio a scottadito

di Fabiana Commenta

Un secondo piatto molto saporito della cucina romana

Nel nome di questo piatto c’è praticamente tutto quel che riguarda la ricetta: le costolette di abbacchio a scottadito sono un piatto tipico della cucina laziale e della cucina romana in particolare.

Sono anche citate anche nel famoso film Il Marchese del Grillo di Mario Monicelli con Alberto Sordi ambientate nella Roma dell’Ottocento a conferma proprio che si tratta di un piatto diffuso nei secoli addietro e gradito all’aristocrazia, ma molto diffuso fra le classi popolari. 

 

Le costolette al scottadito vengono chiamate così perché si usava, come accade anche adesso, mangiarle proprio con le mani senza l’ausilio delle posate quando ancora erano caldissime: di conseguenza ci si scottava molto spesso le dita. Tra l’altro sono caratterizzate dal fatto che vanno rosicchiate proprio intorno all’osso, ragion per cui le posate vengono e venivano evitate a tavola.

Generalmente le costolette di abbacchio vengono preparate in occasione della Pasqua quando il tempo migliora ed è possibile anche cucinarle con maggiore facilità alla brace, ma nel Lazio in effetti sono un piatto tipico che viene servito durante tutto l’anno.

 

INGREDIENTI

 

  • 800 gr di costolette di abbacchio
  • Strutto
  • Sale
  • Pepe

 ABBACCHIO ARROSTO

ABBACCHIO AL FORNO CON PATATE

 

 

PREPARAZIONE

Generalmente potrete acquistare le costolette già tagliate in modo tale da doversi occupare solo ed esclusivamente del condimento e della cottura.

Per preparare il condimento prendete una padella e lasciatevi fondere all’interno un po’ di strutto. In alternativa potrete anche decidere di sciogliere lo strutto in un recipiente all’interno del forno a microonde. Prendete lo strutto fuso e utilizzatelo per ungere per bene le vostre costolette distribuendolo sull’intera superficie.

Adesso aggiungete un po’ di sale e di pepe ed eventualmente anche il rosmarino (perfetto con il sapore un po’ forte dell’abbacchio), poi passate alla cottura su brace o sulla griglia. Rigiratele molto spesso e lasciatele cuocere fino a quando non saranno diventate ben colorite. 

Naturalmente potrete preparare allo stesso modo non sono le costolette, ma anche altri pezzi dell’abbacchio. Ricordate che con le costolette a scottadito si abbina alla perfezione un vino rosso.

 

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>