Ti supplì-co non riusarmi così! Disse il risotto

di Alba D'Alberto Commenta

Il risotto avanzato in genere si utilizza per fare dei gustosi supplì che poi sono pani e fritti. Quindi se avevate optato per il risotto per una questione dietetica, per restare leggeri, sappiate che così mandate in frantumi in un colpo solo gli sforzi fatti contro i chili di troppo. 

Ingredienti da mettere in conto? Il risotto al sugo del giorno dopo. Poi tutta una serie di verdure che vanno ad arricchire il sapore del risotto freddo ma che non avete osato aggiungere alla versione originale per non rendere troppo carico di sapore il vostro primo piatto. La ricetta della pizza di riso è di Lisa Casali. 

Ingredienti

  • 2 porzioni di risotto avanzato
  • 70 gr di formaggio grattugiato
  • olio extravergine d’oliva
  • verdure a piacere
  • salsa di pomodoro

Preparazione

Se vi avanza un po’ di risotto trasformatelo in una pizza! Mettete il riso in un contenitore e unite il formaggio grattugiato (lasciandone da parte un cucchiaio).

Ungete una pirofila e disponete il riso in modo da formare uno strato omogeneo con i bordi rialzati. Pressate bene con il dorso di un cucchiaio in modo da uniformare la superficie. Condite a piacere con ortaggi, formaggio, salsa di pomodoro, erbe aromatiche.

Naturalmente l’abbinamento dipende dalle verdure già presenti nel risotto. Provate ad esempio ad abbinare risotto alla zucca con radicchio saltato o risotto ai funghi con fontina. Nel mio caso ho aggiunto al risotto rosso la barbabietola rossa tagliata a julienne.

Completate con qualche fiocco di burro o un filo d’olio a crudo e infornate a 180° per 25 minuti. Servite subito. Per un’alternativa vegana non aggiungete il formaggio ma cuocete con il forno ventilato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>